Napoli, altra sconfitta. Colpo della Fiorentina

UDI_NAP

Cade il Napoli a Udine, vince la Fiorentina a Bergamo. Nelle due sfide preserali della terza giornata di campionato, la squadra di Benitez è sconfitta 1-0 dai bianconeri di Stramaccioni con un gol di Danilo a un quarto d’ora dalla fine. I viola di Montella, invece, conquistano la prima vittoria battendo 1-0 l’Atalanta. Decide Kurtic al 58’.

UDINESE-NAPOLI 1-0 (76’ Danilo)
E’ un inizio di campionato choc per il Napoli. Dopo la vittoria in pieno recupero con il Genoa, la squadra di Benitez infila la seconda sconfitta consecutiva cadendo 1-0 a Udine. Un ko tutto sommato immeritato, visto che i partenopei hanno comandato sempre la gara contro un avversario molto coperto in difesa. Ma, nonostante i tentativi di Higuain e compagni, la palla non è entrata e l’Udinese ne ha approfittato al primo tentativo. Errore difensivo degli azzurri al 76′ e tre punti ai bianconeri che salgono a sei in classifica. Sprofonda invece il Napoli, già staccato di sei lunghezze dalla coppia Juve-Roma. Dopo la vittoria contro lo Sparta Praga, quindi, un netto passo indietro. Discutibili anche le scelte iniziali di Benitez, che fa esordire David Lopez e lancia Michu per la prima volta dal 1’. Il tecnico spagnolo, infatti, sorprende tutti con una formazione inedita. Rispetto all’undici schierato giovedì in Europa League, ci sono ben cinque novità. Fuori Henrique, Inler, Mertens, Hamsik e Callejon. E dentro Maggio, David Lopez, Zuniga, Michu e Insigne. Dopo un avvio targato Udinese (al 10’ tentativo di Badu fuori di poco), il Napoli con il passare dei minuti cresce e prende in mano la partita. Alla mezzora si va vedere Michu con un diagonale che Karnezis blocca a terra agevolmente. La squadra di Benitez attacca e al 36’ sfiora il gol. Gargano avanza sulla trequarti e con un destro da venti metri colpisce il palo alla sinistra del portiere bianconero. Nella ripresa il Napoli continua ad attaccare ma senza tanta convinzione. Serve un cambio di passo e al 18’ Benitez si decide. Fuori Zuniga, dentro Callejon. E la mossa sembra giusta. Un minuto dopo, infatti, Higuain entra in area dalla sinistra e con un diagonale impegna Karnezis. Sulla ribattuta arriva in corsa proprio lo spagnolo appena entrato, ma il numero uno bianconero è bravo a respingere. L’Udinese resiste, si difende e al 26’ affonda il colpo. Su punizione di Di Natale al centro dell’area, Koulibaly interviene goffamente di testa smarcando Danilo sul secondo palo. Il brasiliano si lancia in scivolata e di sinistro beffa Rafael. Nel Napoli entra Mertens ma l’assalto finale è inutile.

ATALANTA-FIORENTINA 0-1 (59′ Kurtic)
Alla terza giornata arriva la prima vittoria della stagione per la Fiorentina. La squadra di Montella vince 1-0 a Bergamo contro l’Atalanta. A decidere il match è un gol di Kurtic nella ripresa. Un successo importante per i viola in attesa di ritrovare il miglior Gomez. Colantuono, invece, ha parecchio da recriminare: buona la prestazione dei suoi, frenati anche dalla sfortuna. I viola partono bene ma nel corso del primo tempo si spengono e lasciano spazio ai padroni di casa. Al 16′ Atalanta vicina al vantaggio: diagonale di destro di Boakye, Neto in tuffo devia sul palo. Al 59′ la Fiorentina sblocca con Kurtic, appena entrato al posto di Badelj: Aquilani lo pesca tra le linee e il centrocampista lascia partire un sinistro che colpisce il palo interno ed entra in rete. Poi ci pensano Neto e ancora una volta il palo a congelare fino alla fine la partita sull’1-0.

CORRIERE DELLO SPORT