MotoGP, Rossi contro Aleix Espargaro: scintille e… un dito medio

Rossi-FP1

Un’incomprensione in pista, cenni di richiesta di spiegazioni, un dito medio che chiude la questione. Sono state scintille quelle in pista tra Valentino Rossi ed Aleix Espargaro durante la seconda sessione di prove libere del GP di San Marino.

Cos’è successo? Rossi ha accusato lo spagnolo della Suzuki di averlo ostacolato. Il Dottore è stato poi mandato a quel paese e ha reagito col dito medio della mano sinistra come documentato dalle immagini.
parla vale — “Aleix? Non lo capisco – ha raccontato Rossi – mi ha visto arrivare, mi ha guardato ed è rimasto in mezzo alla pista, non so se l’abbia fatto apposta, c’era anche Vinales ma lui non ha creato ostacolo. Io gli ho detto qualcosa e lui ha mandato aff… me. Pazienza, sono cose che possono succedere”.

lavoro — Per quanto riguarda le prove libere Rossi si è detto soddisfatto, ma con la necessità di lavorare ancora sull’assetto per la gara: “Stamattina tutto bene – ha detto – sono stato veloce già con le gomme dure. Ma per qualche motivo al pomeriggio non hanno funzionato ed ero in difficoltà, forse per le temperature. Con la morbida è andata meglio, ma devo lavorare sul bilanciamento specie in visione gara. Il fatto è che la Michelin ha portato pneumatici anteriori rinforzati perché si frena soprattutto a destra. Comunque le difficoltà riguardano tutti”.
aleix: vale deve bersi una tisana — Aleix Espargaro ha poi raccontato di aver ricevuto la visita del direttore di corsa Mike Webb per parlare dell’accaduto. “Mi ha detto di prestare maggiore attenzione” ha detto lo spagnolo. Sempre Espargaro: “Gli ho chiesto ‘Avete controllato il video?’. Risposta ‘Sì, non eri a centro pista e non lo hai disturbato. In ogni caso presta maggiore attenzione'”. “Così – ha detto ancora il pilota – gli ho detto che non presterò attenzione perché non ho fatto niente. Se Valentino è nervoso dovrebbe bersi una tisana”.

La Gazzetta dello Sport