Morata: «Benitez non mi ha chiamato. Sono felice alla Juve»

MORATA

ROMA – “Conosco Benitez ma non mi ha chiamato” e, comunque sia, Alvaro Morata, dal ritiro della nazionale spagnola ribadisce di “stare benissimo a Torino”. Ancora deluso per la sconfitta di Berlino, il n.9 della Juventus spiega di “essere ancora arrabbiato per la sconfitta nella finale Champions ma spero di giocarne altre e di vincerle”, ha detto a “El partido de las 12” di Cadena Cope. Morata, al centro di voci di mercato che lo rivorrebbero al Real Madrid (che vanta un diritto di ‘recompra’), si dice contento della sua annata anche se, sottolinea, “non è stato il mio anno, ma è stato l’anno della squadra che ha vinto lo scudetto per la quarta volta di fila. I miei compagni si sono subito presi cura di me ed è come se giocassi con loro da 4 o 5 anni”.

MORATA SU KHEDIRA E POGBA – Due battute sul nuovo arrivato Khedira (“Mi ha chiesto molto della Juventus ed è felice di essere venuto”) e su Pogba (“È uno dei migliori al mondo e spero continui alla Juventus”), Morata si dice felice in maglia bianconera: “Sono felice alla Juventus, mi sento in debito e voglio vincere altri titoli qui”.

corrieredellosport.it