Milan, ecco José Mauri: “Sono nato pronto. Il mio idolo è Gattuso”

Josè-Mauri
José Mauri usa una frase che al Milan hanno già sentito al suo sbarco a Linate: “Come dico al mio agente, io sono nato pronto”, spiega a Sky. Lo diceva anche Clarence Seedorf, che da giocatore ha fatto faville. E l’argentino, atterrato in mattinata per fare le visite mediche e firmare il contratto quadriennale, occupa più o meno la stessa posizione. È un centrocampista, ma il suo idolo era un altro: “Gattuso, siamo molto simili come corsa e voglia”. Il 19enne, in verità, nelle giovanili del Parma giocava regista, in prima squadra ha destato ottima impressione da interno.
LA GIOIA — “Sono molto emozionato – spiega José Mauri – . L’affare non è definito al 100%, siamo al 90%, manca poco e poi dirò che sono al 100% del Milan. Il Milan era il mio sogno, è la squadra più titolata al mondo insieme al Boca. Spero di aiutare il Milan a crescere e che il Milan mi aiuti a maturare. Galliani mi ha chiamato in Argentina ed è stato molto importante, mi ha dato lo sprint finale”. L’ha fatto sentire ancora più pronto.
GAZZETTA DELLO SPORT