Milan, Berlusconi: “Ho speso 150 milioni, non posso essere soddisfatto”

SILVIO BERLUSCONI 3

La vittoria col Frosinone all’ultima giornata prima della sosta ha permesso al Milan di andare in vacanza senza ulteriori scossoni. Ma la distanza dalle prime posizioni resta consistente: 7 punti di ritardo dal 2°/3° posto che vale la Champions League occupato a pari merito da Napoli e Fiorentina, 8 lunghezze dal primo posto dell’Inter. Non a caso Berlusconi non sprizza gioia. Intercettato a una cena di Natale con alcuni militanti di Forza Italia a Desio in Brianza, il presidente rossonero ha commentato la situazione rossonera con una battuta piuttosto attendista: “Io sono sempre innamorato del Milan  –  riposta il sito Ilveromilanista. it  –  pensi lei che quest’anno ho speso 150 milioni. Non so quando ritorneremo a vincere”.

BERLUSCONI ARRABBIATO – Poi ha concluso con  una domanda: “Lei non è arrabbiato?” che dà la misura del suo stato d’animo. La vittoria di Frosinone è arrivato dopo il successo in Coppa Italia con la Sampdoria che però era stato preceduto da due pareggi con le ultime della classifica: Carpi e Verona. Adesso giorni di pausa assoluta. La squadra ricomincerà ad allenarsi il 28 dicembre. Galliani è partito ieri per le vacanze in Brasile e tornerà prima della Befana. Non si annunciano massicci investimenti sul mercato di riparazione. E il riferimento ai “150 milioni spesi” fatto da Berlusconi conferma che la proprietà è convinta di aver già fatto molto in estate.

LA FRANCIA CORTEGGIA HONDA – Possibili alcune partenze: Suso andrà al Genoa, secondo France Football l’Olympique Marsiglia è interessato a Honda. Anche se da casa Milan continuano a giungere assicurazioni sulla permanenza del giapponese in rossonero. E l’Olympique, secondo altre voci provenienti dalla Francia, potrebbe tentare un approccio anche con Mexes.

LA REPUBBLICA