Migranti: ok Parlamento Ue a ricollocamento 120mila

EUROPA UE BRUXELLES

Il Parlamento Europeo ha votato a larga maggioranza (370 sì, 134 no, 52 astenuti) il parere favorevole alla proposta della Commissione per il ricollocamento “urgente” di 120 mila rifugiati da Italia, Grecia ed Ungheria.

“Sono molto grato al Parlamento Europeo per questo voto: noi come Commissione e voi lanciamo un messaggio chiaro agli Stati membri che è arrivato il momento di agire”. Così il primo vicepresidente della Commissione Europea Frans Timmermans, ha lodato l’iniziativa del Parlamento Europeo di convocarsi in sessione straordinaria per appoggiare la proposta della Commissione sui migranti. “Nessuno di noi sta chiedendo l’apertura di tutte le frontiere ma – ha aggiunto tra gli applausi – di ascoltare la nostra anima di europei”.

AVRAMOPOULOS, ALLEVIARE PRESSIONE SU GRECIA-ITALIA – “So che l’Ungheria non si considera tra i Paesi in prima linea e rispetto la vostra posizione. Chiedo tuttavia che si possa andare avanti nell’alleviare la pressione su Grecia e Italia. Così il commissario Ue all’Immigrazione Dimitris Avramopoulos, riferendosi al fatto che l’Ungheria non vuole essere un Paese beneficiario dei ricollocamenti, e si sta opponendo al sistema temporaneo di quote per la distribuzione di 120mila richiedenti asilo, proposto dalla Commissione europea.

AVRAMOPOULOS ALL’UNGHERIA, ‘LAVORIAMO INSIEME’ – “L’appello che vi rivolgo è di continuare a lavorare con noi per trovare soluzioni comuni e duratore”, così il commissario Ue all’Immigrazione Dimitris Avramopoulos in una conferenza stampa da Budapest con i ministri dell’Interno e degli Esteri Sandor Pinter e Peter Szijjarto.

ANSA