Michela Andreozzi: “In coppia con Massimiliano Vado tra palcoscenico e vita privata”

Michela Andreozzi

Molte attrici preferiscono non mischiare il lavoro con l’amore e, invece, Michela Andreozzi, attrice di cinema, teatro e imitatrice, preferisce il bel Massimiliano Vado, (Zeno Bauer in “Centovetrine”) a un fidanzato anonimo che fa un lavoro diverso dal suo.

Due artisti nella medesima casa possono anche litigare tutti i giorni, ma non è il loro caso.

Sornione lui, attivo quanto basta nel panorama dello spettacolo, si accompagna anche come regista all’eclettica Andreozzi.

In questi giorni, la brava interprete (che vedremo dal 17 aprile al cinema con “Ti sposo ma non troppo” , dove è l’amica di Vanessa Incontrada) è al Teatro Sala Umberto con “Maledetto Peter Pan”.

Anche qui si parla di sentimenti, ma in questo caso è la donna a farne le spese nei riguardi di un uomo che alla soglia dei 40 anni preferisce le “sbarbine” alla più matura solidità della sua compagna.

Insomma la Andreozzi nella finzione è una cornuta consapevole.

Nella realtà, invece, è ben attenta a tenersi stretto il suo Vado.

Spesso anche nelle interviste le incursioni divertenti del suo compagno confermano la piacevolezza del legame e portano quella parte di gossip che i giornalisti aspettano con ansia.

Inoltre l’impressione che mi da l’esplosiva Michela è quella di una donna forte e determinata, che non si fa passare la mosca sotto il naso.

Non credo che Massimiliano Vado, nonostante faccia parte della schiera dei belli di “Centovetrine” possa permettersi delle divagazioni con le sue colleghe.

Non la passerebbe liscia con la Andreozzi, perché se è così brava a tirar di lingua sul palcoscenico, immaginate voi come se la cava nel privato presa da un dubbio o da un piccolo tormento sentimentale.

Insomma non vorrei essere nei panni dell’interlocutore, non potrebbe replicare a tanta energia fisica e mentale. Sempre in gamba Michela con la carriera e con i sentimenti!