Mercato Cerci il primo botto

CERCI_ALESSIO

Cerci al Milan, Torres all’Atletico Madrid. Tutto fatto, o quasi. Manca l’accordo tra il calciatore e il Milan.

Il club rossonero ha trovato da tempo l’intesa con l’Atletico che ha già ottenuto il sì del Ni ñ o ben felice di tornare a «casa» dopo tre mesi da meteora in serie A. Trattativa avviata sulla base di due prestiti per 18 mesi. Si attende la fumata bianca, ma l’attaccante di Velletri – incalzato dall’Inter – non è pienamente convinto dell’offerta milanista. Tuttavia le possibilità di finire in maglia nerazzurra sono praticamente nulle.

Il presidente dei madrileni Gil è stato chiaro: o va al Milan, oppure resta all’Atletico che in ogni modo cercherebbe di riportare l’attaccante spagnolo a casa. Nelle prossime ore la situazione dovrebbe risolversi, intanto Cerci resta in Spagna mentre Torres dovrebbe seguire il Milan nella tournèe a Dubai.

Dall’altra parte dei Navigli, preso atto di aver (quasi) fallito il primo obiettivo di mercato, l’Inter va con decisione sull’attaccante tedesco Lukas Podolski . Il direttore sportivo interista Piero Ausilio è volato in Inghilterra per cercare di sviluppare la trattativa con l’Arsenal, il club nerazzurro vorrebbe il calciatore in prestito. Intanto Lassana Diarra – svincolato dal Lokomotiv Mosca – ha effettuato le visite mediche: semaforo verde. Resta da definire la situazione burocratica: la Fifa, infatti, non ha dato ancora il nullaosta al calciatore per lo svincolo dal club russo. I radar del club nerazzurro restano puntati sulla Premier League anche per il difensore. Mancini ha espressamente fatto il nome del serbo Matija Nastasic , già alle dipendenze del tecnico ai tempi del Manchester City.

La Juventus insegue l’esterno difensivo del Barcellona Martin Montoya . Il giocatore ha già trovato l’intesa coi dirigenti bianconeri che lo vorrebbero prendere in prestito. Il Barcellona vorrebbe cedere il giocatore a titolo definitivo, e chiede 20 milioni di euro.

L’Atalanta brucia sul filo di lana il Torino e si aggiudica le prestazioni del centravanti cileno MauricioPinilla del Genoa. Il centravanti sudamericano arriva in prestito con obbligo di riscatto, contratto biennale con opzione per la terza stagione. Il Genoa trova sotto l’albero di Natale Tino Costa , centrocampista mancino che arriva in prestito dallo Spartak Mosca, e resterà in rossoblù fino al giugno 2016. Ma il club di Preziosi valuta la possibilità di tesserare anche il romanista Emanuelson .

La cessione di Pinilla all’Atalanta lascia un vuoto nell’organico di Gasperini. Nelle ultime ore i dirigenti stanno valutando la possibilità di tesserare Goran Pandev ora al Galatasaray. Intanto potrebbero partire Kucka che ha diverse richieste dalla Russia, e Leandro Greco che ha già un accordo con il Verona. A Cagliari, dopo l’arrivo di Zola in panchina (il suo vice sarà Gigi Casiraghi), arrivano anche i primi acquisti. Tra i pali si cerca uno tra Viviano e Padelli . La terza opzione sarebbe Marco Amelia , inattivo da sei mesi. Per quanto riguarda la prima punta, contende al Torino il colombiano DuvanZapata del Napoli, che a sua volta tratta il terzino croato mancino Strinic in scadenza col Dnipro.

La Sampdoria a gennaio rivoluzionerà il reparto avanzato: la cessione di Gabbiadini al Napoli è praticamente chiusa, potrebbero partire anche Bergessio e Sansone . Il ritorno di Cassano al momento è più una suggestione che una reale possibilità. Nel mirino Muriel dell’Udinese, ma serve un’offerta concreta per poter strappare l’attaccante colombiano ai friulani. Il Cesena tratta l’attaccanteBoakye con l’Atalanta e Marchionni con la Sampdoria.

IL TEMPO