Medicina, in 64 mila ai test: quesiti su cellule e chemioterapia

TEST DI AMMISSIONE

Sono cominciati ieri mattina, con Medicina, i test d’accesso ai corsi di laurea a numero programmato degli atenei pubblici, per la prima volta in calendario ad aprile.

La prova di ammissione consiste in 60 domande a scelta multipla, ciascuna con 5 opzioni di risposta. Lo studente dovrà rispondere in modo corretto, nel tempo a disposizione (100 minuti) al maggior numero di quesiti suddivisi in tre diverse sezioni: cultura generale, discipline di riferimento e logica. Quest’anno la ripartizione del numero di domande è stata modificata in favore del numero dei quesiti delle materie ‘disciplinarì. Per Medicina i posti disponibili sono 10.551, le domande in netto calo rispetto all’anno scorso sono 64.187.

Cellule e chemioterapia Fra i quesiti che hanno colpito i ragazzi, uno sull’ossidazione delle cellule e un altro sui tempi della chemioterapia. Ma anche uno sulla velocità con cui girano le pale eoliche. A conti fatti, comunque, il test è stato giudicato fattibile «a patto di aver studiato». Molto difficili per la maggioranza le domande di biologia.

Agli aspiranti camici bianchi sono state proposte anche affermazioni riferite a Noam Chomsky invitandoli a indicare quale fosse quella sbagliata ed è stato chiesto, offrendo un ventaglio di nomi, a chi dovesse essere attribuita la definizione del XX secolo come “secolo breve”, quesito sul quale è comparso un refuso: la risposta esatta Eric J. Hobsbawm compare con una “n” finale.

Oggi toccherà a Veterinaria e giovedì 10 si procede con la prova per l’accesso ad Architettura. I risultati dei test saranno pubblicati il 22 aprile 2014 per Medicina e Chirurgia-Odontoiatria, il 23 per Veterinaria e il 24 per Architettura mentre le graduatorie di merito nazionali saranno pubblicate il 12 maggio 2014 e si chiuderanno il giorno 1 ottobre 2014.

 IL MESSAGGERO