«Mazzarri resta per costruire la nuova Inter»

mazzarri_inter_allenatore

Mazzarri può stare tranquillo, parola di Thohir. Il presidente dell’Inter deve far di conto su tutti i fronti: con le banche, con i giocatori da acquistare ed anche con gli allenatori da mantenere. Quindi è lui il primo tifoso dell’allenatore, gli eviterebbe uno spreco di troppo. Ieri lo ha confermato con toni più rassicuranti del solito. «Nel mondo del calcio tutto gira in fretta e, ad allenatori diversi, corrispondono giocatori diversi. Ma non è questo quello che quello che voglio. A Mazzarri sarà data anche tutta la prossima stagione per costruire la squadra». E ieri Mazzarri ha tenuto un lungo rapporto con la squadra per evitare altri intoppi sul campo. Poi si è dedicato ai tecnici del Csi. Thohir ha parlato alla presentazione della piattaforma televisiva “Viva +“, in testa impegni che riguardano marketing e rapporti internazionali (domani a Madrid e parlerà con il presidente del Real). Poi toccherà concentrarsi sugli incontri di campionato. «L’Inter si sta concentrando sulle ultime quattro partite, dobbiamo mantenere gli equilibri per ottenere il massimo risultato. Quindi, non voglio alterare quello che già c’è all’interno della squadra. Tutte le linee stanno trovando il loro equilibrio ora».
Intanto Mauro Icardi, che l’Atletico Madrid sta inseguendo tramite un fondo internazionale, conferma la voglia di chiudere bene la stagione: «L’Europa è l’obiettivo che vogliamo tutti. Il Milan non fa paura: abbiamo rispetto come per ogni squadra». Prima di pensare ai rossoneri c’è il Napoli. «Vale lo stesso discorso: non fa paura. Proveremo a giocare una gran partita, dovremo correre a 200 all’ora».

IL GIORNALE