Mazzarri: ‘Insigne e Berardi da Nazionale. Preferii Inler a Verratti, ecco perchè. Sull’Inter…’

Walter Mazzarri
Intervenuto come ospite della Domenica Sportiva, il tecnico del WatfordWalter Mazzarri ha parlato anche di Napoli: “Insigne è un grande attaccante, un ragazzo di carattere e che ormai gioca ad altri livelli da tanti anni. Per la Nazionale lo terrei in considerazione, così come Berardi. Milik? Sarà una perdita importante, non sarà facile sostituirlo, specie a mercato chiuso. La mia idea è che esistano soluzioni già in casa, perchè il Napoli ha tanti attaccanti importanti che possono alternarsi per dare qualità in avanti. Chi vincerà lo scudetto? Presto per dirlo, il campionato è appena iniziato. La Juve ha dominato gli ultimi anni, ma non è detto che vinca anche quest’anno”.

Poi un retroscena di mercato: “Verratti al Napoli? C’erano da fare delle scelte e alla fine abbiamo preferito prendere dall’Udinese Inler, che fu pagato diversi milioni. Verratti ai tempi era un talento emergente che giocava nel Pescara, in azzurro non sarebbe stato titolare. C’era da decidere se prenderlo subito o lasciarlo in prestito a Pescara, furono fatte delle scelte societarie, ma tecnicamente ci piaceva. Se ho rimpianti? Marco ha grande talento, ma bisogna sempre contestualizzare e in quel periodo furono prese altre decisioni. Non dimentichiamo però che, tra le varie scelte, ci fu anche quella di puntare sul semisconosciuto Cavani che fu poi valorizzato”.

Sull’esperienza all’Inter: “Ricordo con piacere tutte le squadre in cui sono stato, anche l’ultima nonostante il modo in cui è finita. È stata comunque un’esperienza importante della mia carriera”.

calciomercato.com