Mauri resta Dubbio Klose Ciani va via

LAZIO VERONA

Capitolo rinnovi, tra formalità e situazioni spinose. Non tutti resteranno, qualcuno saluterà, altri termineranno la carriera a Roma. Come Stefano Mauri, pronto a firmare un biennale e sposare per il decimo anno consecutivo il progetto Lazio. Il contratto del capitano scadrà a giugno, a fine stagione incontrerà Lotito per la firma: l’intesa è totale.

Qualche dubbio su Miro Klose: nonostante il rinnovo automatico per un’altra stagione, il panzer prenderà una decisione definitiva di comune accordo con la famiglia. La qualificazione alla prossima Champions potrebbe convincerlo a prolungare il matrimonio, ma non è un passaggio scontato. Si vedrà, così come per Braafheid: in questo caso non dovrebbero esserci sorprese, la società è intenzionata a confermarlo, l’olandese ha stregato tutti (soprattutto nella parte iniziale di campionato). Partirà Ciani a parametro zero e finalmente la Lazio si libererà dell’ingaggio di Sculli (1.1 milioni di euro a stagione).

Senza dimenticare i calciatori che andranno a scadenza nel 2016, questioni da approfondire sin da subito: Radu e Marchetti in pole, a giugno incontreranno la dirigenza biancoceleste, le sensazioni sono positive. In agenda c’è anche il futuro di Danilo Cataldi: il suo contratto termina nel 2018, è previsto però a breve un netto adeguamento economico.

IL TEMPO