Mattarella: tutti colpiti, reagire insieme al terrorismo

Sergio-Mattarella

“Nella comunità internazionale dobbiamo sentirci tutti colpiti da questa violenza crudele e reagire aumentando, con determinazione e immediatezza, l’azione comune contro il terrorismo”. E’ quanto afferma in una nota il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

“In un giorno in cui la violenza fondamentalista esprime in modo così barbaro la sua strategia di terrore va anzitutto espressa solidarietà alla Tunisia, al Kuwait, alla Francia, e agli altri Paesi che hanno avuto vittime negli attacchi terroristici”, scrive il capo dello Stato.

“In Italia è necessario mantenere e alzare al massimo l’attenta azione di vigilanza e di prevenzione che viene svolta per la sicurezza dei cittadini”, aggiunge Mattarella, che avverte: “A questo scopo ci si deve augurare che alle polemiche si sostituiscano spirito di coesione e compattezza, come nel nostro Paese si è stati capaci di fare nei momenti più difficili: la divisione e la paura avvantaggiano il terrorismo e sono il suo obiettivo”.

“E’ necessario che anche nell’Unione Europea polemiche e angusti calcoli di convenienza vengano accantonati di fronte all’esigenza prioritaria di lotta al terrorismo: questa è tanto più forte quanto più viene svolta rispettando libertà e solidarietà, e dimostrando la forza e la superiorità della democrazia e dei suoi valori”, conclude il presidente della Repubblica.

ASKANEWS