Marchisio: «Grande Juve. E adesso sotto con il Benfica»

marchisio_claudio

Il colpo del Principino. Terzo acuto in campionato. Un acuto scudetto. E’ il gol del momentaneo 2-1 che dà la scossa alla Juve e fa mettere la gara in discesa. Sentite Claudio Marchisio: «Una rete importante? Sì, la mia ma anche quella di Tevez che ci ha ridato slancio e quella di Llorente che ha chiuso i conti, dandoci tranquillità. Nel mio caso, Andrea (Pirlo) mi ha dato una palla speciale facile da mettere dentro. La parola scudetto però non si pronuncia sinché non arriva. Un po’ di stanchezza c’è, e il campo ha fatto il resto. Siamo ovviamente contenti della serata. Però, pensiamo subito a un’altra gara importante, quella con il Benfica: ci tentiamo molto anche a quell’altro obiettivo. Con i portoghesi sarà difficile, ma all’andata abbiamo dimostrato di essere all’altezza. In campo daremo tutto e con l’aiuto dei nostri tifosi…». Lo Stadium chiama la Juventus il 14 maggio, per la finalissima…

TUTTOSPORT