Marchisio da principe a re: contratto fino al 2019

marchisio_claudio

TORINO – Una certezza, ovvero la conferma di Claudio Marchisio, ma anche tante voci sulle alcune delle stelle bianconere date in partenza. Passa tra queste due situazioni opposte la prima domenica di luglio della Juventus campione d’Italia, in questo periodo al centro di tanti discorsi di mercato, con trattative vere o presunte.

MARCHISIO RINNOVA FINO AL 2019 A 4 MILIONI A STAGIONE – Al momento la cosa sicura è che Marchisio resta per diventare una bandiera juventina: il centrocampista della Nazionale rinnova fino al 2019 (contratto da 4 milioni a stagione più bonus, il massimo consentito dal tetto d’ingaggi del club torinese) e il prolungamento verrà ufficializzato lunedì pomeriggio, nel corso di una conferenza stampa allo Juventus Stadium, fissata per le ore 17, a cui parteciperà anche il presidente Andrea Agnelli. A proposito di annunci, il club campione d’Italia ha comunicato che quest’anno il classico appuntamento con la festa a Casa Agnelli, a Villar Perosa, dove si svolgerà la partita in famiglia Juve A contro Juve B, è in programma il 19 agosto. “Quel giorno – si legge nella nota della società – come da tradizione, è atteso il pienone di tifosi ed entusiasmo in Val Chisola per accogliere i bianconeri reduci dalla Supercoppa Italiana di Shanghai (in programma l’8 agosto) e pronti per iniziare una nuova stagione”. Il calcio d’inizio è previsto per le ore 17 al campo sportivo di  Villar, mentre l’apertura dei cancelli sarà alle 13.30.

IN SPAGNA DANNO PER CERTO IL PASSAGGIO DI VIDAL AL REAL – Si tinge di giallo, invece, il futuro di Arturo Vidal. Dalla Spagna, oltre che dal Sudamerica, i media danno per certo il trasferimento al Real Madrid del giocatore simbolo della Nazionale cilena, fra l’altro scelto come ‘best player’ della finale di Coppa America di ieri sera a Santiago: Vidal, pericoloso a più riprese durante i 120′ di gara e autore anche di uno dei rigori finali, ha effettuato 53 passaggi precisi con una percentuale pari all’89%. Una rivincita non da poco per il centrocampista, che dopo l’incidente stradale con la sua Ferrari aveva rischiato l’esclusione dalla Roja. Però sono proprio legate alla sua ‘vida loca’ le maggiori perplessità che avrebbe il presidente Florentino Perez circa il suo arrivo alle merengues. L’agente del giocatore, Felicevich, intervistato da As, non chiarisce: infatti non conferma la trattativa, ma soprattutto non fa nulla per smentirla.

MANCITY OFFRE 100 MILIONI PER POGBA – Tutto ciò mentre non sembra conoscere soste l’asta per Paul Pogba. Dopo l’appuntamento a vuoto tra Barcellona e club bianconero, infatti, il nuovo offerente all’orizzonte è il Manchester City. Secondo il ‘Sunday Mirror’, ripreso in giornata da tutti i media spagnoli molto interessati al futuro del francese sia dall’angolazione Barca sia da quella Real, il club inglese è pronto a mettere sul piatto 99 milioni di euro. Si tratta, sottolinea il giornale, di più della metà della cifra messa a disposizione dallo sceicco Mansour per la campagna di rafforzamento, dopo che l’Uefa ha allentato i vincoli per le sanzioni al fair play finanziario. Pogba, obiettivo numero uno del tecnico Manuel Pellegrini, riceverebbe un’offerta altrettanto clamorosa: un ingaggio da 335 mila euro a settimana, 15 milioni di euro l’anno. Il City vorrebbe sferrare l’offensiva già in settimana, per portare il giocatore nella prevista tourneè australiana.

LA REPUBBLICA