Mancini: “Quest’anno sarà dura vincere qualcosa”

Roberto_Mancini
Nella gara che mette meno in palio, l’Inter è chiamata alla svolta. Sotto la guida Mancini sono arrivate due sconfitte di fila e il nuovo tecnico dei nerazzurri vuole, da subito, una risposta dai suoi. “Domani faremo la nostra partita e cercheremo di vincerla – spiega il tecnico alla vigilia del match -. Non importa contro che squadra giochiamo, noi siamo qui per vincere. Non dobbiamo pensare di essere venuti qui solo per fare una visita. Ho studiato il Qarabag: ha attaccanti molto forti. Hanno la possibilità di qualificarsi, daranno il massimo”.

OLTRE L’UDINESE — Il Mancio torna poi sulla partita di con l’Udinese, che ha visto l’Inter crollare ella ripresa dopo un buon primo tempo. “Non credo che sia dipeso da un fattore fisico – analizza il tecnico -, ci siamo trovati ad affrontare due tempi molto diversi. A fine gara ho analizzato gli errori con i ragazzi. Stiamo lavorando per cambiare le cose”. Il tecnico nerazzurro è realista sulla situazione della sua squadra: “Siamo dodicesimi ma vogliamo tornare in alto – è la promessa di Mancini -. Ma sarà difficile vincere in questa stagione”. Ma non manca la fiducia nel futuro: “La squadra è composta da tanti giovani. C’è da lavorare ma potremo tornare a vincere fin dalla prossima stagione”.

BABY BONAZZOLI — Domani ci sarà spazio anche per Danilo D’Ambrosio e il giovane Federico Bonazzoli. uno degli 8 under che Mancini ha pescato dalla Primavera nerazzurra. “Sto realizzando un sogno. Anche se ho poca esperienza in più di loro, cercherò di essere di esempio per i miei compagni della Primavera che sono qui con me”, spiega l’attaccante classe ’97. “L’importante è giocare e mettere minuti nelle gambe – le parole dell’ex granata al ritorno da titolare dopo la lesione del legamento collaterale -. Cercheremo di ottenere un risultato positivo perché è così che si raggiunge la fiducia in se stessi”
GAZZETTA DELLO SPORT