Mancini: “Io all’Inter? Nel calcio succede di tutto. Anche Sinisa è pronto”

Roberto_Mancini

Roberto Mancini non chiude le porte a un ritorno all’Inter. E incalzato in un’intervista a MilanInter Tv promuove anche Sinisa Mihajlovic come possibile candidato per la panchina nerazzurra, qualora Walter Mazzarri non fosse confermato alla guida del club di corso Vittorio Emanuele. “L’Inter ha un tecnico bravo, ma da qui all’estate può succedere di tutto. Tornare ad allenare a San Siro? Mah, nel calcio mai dire mai…”. Mancini al momento è libero, ma non ha fretta di tornare in panchina. “Per ora sto bene, un po’ di riposo non può farmi male. La prossima stagione tornerò sicuramente a lavorare”. Magari proprio all’Inter, i tifosi hanno buoni ricordi col Mancio… “Mi fa piacere, abbiamo vinto tanto insieme, è stata un’esperienza straordinaria. L’anno prossimo però non so cosa potrà succedere…”.

MIHAJLOVIC — In nerazzurro andrebbe, probabilmente, anche Sinisa Mihajlovic, prima giocatore, poi secondo di Mancini all’Inter e ora tecnico della sorprendente Sampdoria. “Ormai ha accumulato molta esperienza, sta facendo benissimo alla Samp. Credo sia prontissimo per l’Inter”. Ma la squadra nerazzurra, che Mancini ha visto all’opera a Cesena in prima persona (“Al Manuzzi ci vado spesso e Bolingbroke l’ho salutato perché ci siamo conosciuti a Manchester”), è da terzo posto? “Io non posso giudicare da fuori, ribadisco che l’Inter abbia una buona squadra e con un po’ più di tranquillità credo che possa lottare per la Champions, non è molto lontana”. In ultimo una battuta su Erick Thohir. “Non lo conosco. Ma penso che possa riportare l’Inter tra le big d’Europa”. La sua Inter era ancora quella di Moratti. “Io ho vissuto quattro anni con lui, sono grato a lui per l’opportunità. Abbiamo vinto insieme, sono stati anni molto belli. Se però ha deciso così lo ha fatto per il bene dell’Inter; è stata una scelta difficile, ma va rispettata. I Moratti han fatto 50 anni di storia dell’Inter, mancheranno a tutti”.
GAZZETTA DELLO SPORT