Mancini, feeling con Thohir: “Si parla anche di mercato”

MANCINI_INT
Il tecnico nerazzurro, Roberto Mancini, si è espresso in conferenza stampa alla vigilia del match europeo con gli ucraini del Dnipro: “L’Europa League è snobbata, di solito, fino agli ottavi. In realtà è una competizione importante. Noi dobbiamo puntare alla Champions e possiamo farlo in due modi: o con il terzo posto o con la vittoria dell’Europa League. Quest’ultima è una buona possibilità”.
DNIPRO — Mancini non sottovaluta gli avversari che domani affronterà a San Siro, e aggiunge:”Dobbiamo vincere per chiudere il girone da primi. Il Dnipro è una squadra migliore fuori casa che in casa: fa un calcio aggressivo, ha giocatori tecnici e molto fisici, pericolosi sui calci piazzati e sui contropiedi. Non sarà così semplice, avremo bisogno di fare una buona partita per batterli. Cambi? Potrei modificare qualcosa, vedremo. Con la difesa a 4 abbiamo fatto bene, anche se c’è stato qualche errore”.
VIDIC, BONAZZOLI E KOVACIC — Il tecnico si è espresso sulla condizione del difensore serbo, Nemanja Vidic: “I giocatori che vengono dal campionato inglese possono avere qualche difficoltà; la settimana scorsa Vidic non si è allenato per due giorni perché non al meglio, ma ci darà sicuramente una mano”. Non subito, perché Vidic non è stato convocato per colpa di un’infiammazione al ginocchio destro. Poi una parentesi sui giovani: “Bonazzoli? Si sta allenando con noi e ha qualità importanti”. Nessuna smentita, poi, sull’interesse per Kovacic da parte di altri club: “E’ normale che arrivino offerte per i giocatori forti. Siamo contenti di averlo con noi”.
THOHIR — Infine, una parentesi sul rapporto con il numero uno nerazzurro: “Di cosa ho parlato con il presidente quando ci siamo incontrati? Ci siamo conosciuti. Abbiamo parlato di tutto”. E sulla prossima sessione di calciomercato: “Faremo le dovute valutazioni”.
GAZZETTA DELLO SPORT