Mancini è una furia: «Espulsione inesistente»

ROBERTO MANCINI

NAPOLI – E’ una furia Roberto Mancini al termine della partita persa dalla sua Inter contro il Napoli al San Paolo. Al tecnico nerazzurro non va giù l’espulsione di Nagatomo arrivata per doppia ammonizione a cinque minuti dal termine del primo tempo per un intervento su Allan che gli è costato il secondo giallo dopo quello rimediato per un altro intervento ai danni di Callejon. Un’espulsione esagerata secondo Mancini: “L’espulsione di Nagatomo? Ho solo detto all’arbitro che è stato espulso per un mezzo fallo, il secondo. Il primo era simulazione netta di Callejon. E’ un’espulsione che ha cambiato la partita, in undici non avremmo perso, forse avremmo vinto. Il primo non è un fallo di ammonizione, ci vuole onestà per giudicare i fatti, se si va televisione bisogna dire la verità. Nella loro metà campo non è un fallo importante, in una partita del genere. Non bisogna dire queste cose in televisione. State a casa, non dite queste cose. E’ stato espulso per un mezzo fallo, non puoi dire che il primo è un fallo da giallo, Callejon ha simulato, sembra che gli va addosso un trattore. E’ il gioco del calcio, non si può ammonire un giocatore per un fallo del genere (Riferito ad Andrea De Marco presente in studio a Serie A Live, ndr)”.

LA RABBIA“Reazione della squadra? Stavamo giocando anche nel primo tempo contro la squadra più forte del campionato. Era una partita molto aperta, rovinata da quell’episodio perché non esiste buttar fuori un giocatore così, sembra che sia meglio buttar fuori un giocatore che andare con una bella donna. Non si possono giocare tutte le partite importanti in 10 contro 11. Non meritavamo di perdere questa gara. Se siamo stati in testa fino ad oggi vuol dire che abbiamo fatto bene, adesso siamo secondi ma non cambia niente. E’ una sconfitta ma non sul piano del gioco. La differenza l’hanno fatta anche i loro campioni, Higuain che ha fatto due gol e Reina che ha fatto tre grandi parate. Il Napoli non ha dominato, sono forti e ci hanno creato delle difficoltà ma hanno avuto anche fortuna. Le altre partite in casa hanno dominato, stasera no. La squadra gioca meglio senza Icardi? L’Inter gioca bene e male come fanno tutte le squadre, non c’entrano i singoli”.

CORRIEREDELLOSPORT.IT