Mancini: «Avremmo meritato la finale». Thohir: «Orgoglioso»

MANCINI_INT_NO

MILANO – «I ragazzi sono stati fantastici, meritavano la finale». Roberto Mancini commenta ai microfoni di Rai Sport la sconfitta contro la Juventus, arrivata soltanto ai calci di rigore. «Anche domenica è stata una partita equilibrata, cambiata dall’infortunio. Noi avevamo avuto le occasioni più clamorose, loro un tiro di Hernanes. Non avremmo meritato di perdere. Per il campionato stiamo cercando di fare il possibile, siamo dispiaciuti per aver perso tanti punti. Il calcio è questo. Una squadra prova a crescere e ci sono periodi nei quali non rende al massimo. Cosa mi aspetto dalla squadra? La consapevolezza della propria qualità per poter prendere ancora tanti punti e raggiungere il terzo posto».

CAMPIONATO – «L’Inter per 18 partite è stata in testa e ci criticavano, poi abbiamo perso e tutti criticavano. Dobbiamo lavorare, abbiamo perso punti e ci dispiace. Già domenica sarà una partita importante, possiamo riaprire il discorso». Sulla coppia di centrali in campo questa sera: «Con D’Ambrosio stiamo lavorando da tempo in questa posizione. Non era proprio improvvisata, sappiamo che abbiamo altri due giocatori che possono giocare lì. Kondogbia non ha niente di grave, ma è in ospedale e sta facendo accertamenti. Eder è un bravissimo calciatore, gioca benissimo. È un po’ sfortunato in questo momento, ma farà gol anche lui».

THOHIR: «ORGOGLIOSO DELLA MIA INTER» – «È questa la mia Inter, questa è la squadra in cui ho sempre creduto: capace di combattere, che ha mostrato gran carattere e orgoglio nel vestire la maglia nerazzurra. Bravi ragazzi, questa è la strada giusta, continuiamo così, sono orgoglioso di voi», lo ha detto il presidente nerazzurro, Erick Thohir, alla fine della semifinale di Coppa Italia persa dai nerazzurri soltanto ai rigori.

TUTTOSPORT.COM