Malore Pjanic, ora sta bene. Si temeva un petardo, ma è influenza

PJANIC_BOS

Israele batte per 3-0 la Bosnia nelle qualificazioni e Euro 2016. Ma la notizia, in chiave Roma, riguarda Miralem Pjanic e non è rassicurante per la Roma, già in piena emergenza in difesa: il centrocampista giallorosso si è fermato e all’inizio le modalità dello stop hanno creato più di una preoccupazione. Ma la Roma nella notte ha ricostruito l’accaduto e tutto è stato ricondotto ad una maggiore tranquillità.

Dopo un quarto d’ora della ripresa il centrocampista della Roma ha avvertito un forte giramento di testa, si è fermato e ha chiesto il cambio. Inizialmente sembrava che a causare il malessere potesse essere stata una forma di choc, dovuta all’esplosione di un petardo lanciato dai tifosi israeliani ed esploso a bordocampo. Ipotesi che alla fine è stata quasi del tutto esclusa: quello che può avere inciso di più è uno stato influenzale che il giocatore aveva appena passato ma che lo aveva visto scendere in campo in condizioni non perfette. Pjanic non è stato nemmeno ricoverato precauzionalmente, è ripartito con la squadra.

CORRIERE DELLO SPORT