L’UNIONE CALCISTICA RUSSA: «CAPELLO NON SI TOCCA»

capello_russia

L’Unione calcistica russa difende il ct Capello dopo la mancata qualificazione agli ottavi che ha sollevato polemiche e critiche in patria. Il presidente Tolstikh esclude la rescissione del contratto (la penale sarebbe di circa 30 milioni di euro) e annuncia che Capello presenterà un resoconto sul lavoro svolto.

IL GIORNALE