Lippi fa il tifo per Rossi

MARCELLO LIPPI

Corsa all’ultimo posto. A Coverciano parte la volata per salire sull’aereo che volerà in Brasile, ci sono sette posti in meno, sette giocatori che resteranno a casa. In difesa Darmian scala posizioni a vantaggio di Ranocchia e Maggio, a centrocampo salgono le quotazioni di Verratti a discapito di Parolo e Aquilani. Il ballottaggio più incerto sembra essere quello tra il romanista Destro e Giuseppe Rossi. Sarà una volata al fotofinish, con l’attaccante del New Jersey che potrà vantare una sponsorizzazione eccellente. Quella di Marcello Lippi, ex commissario tecnico azzurro che ieri ha fatto una visita a sorpresa nel Centro tecnico Federale.

«Io tifo per tutti gli azzurri – afferma il tecnico del Guangzhou – ma per Giuseppe Rossi lo faccio in modo particolare. Ho parlato con Pepito e glielo detto: l’unica decisione di cui mi pento, nella mia avventura azzurra, è non averlo portato al Mondiale in Sudafrica». Dichiarazioni importanti, pesanti, che potrebbero spostare l’ago della bilancia a vantaggio dell’attaccante della Fiorentina. «Le favorite del Mondiale? Mi stuzzica la Germania ma bisogna stare attenti anche al Brasile – afferma ancora Lippi – vedo un’Italia che ha molte similitudini con quella che ho avuto in Germania. Sarà fondamentale arrivare al massimo della condizione fisica ed essere pronti psicologicamente a un impegno molto importante. Sono arrivato in Italia per trovare la mia famiglia e ho pensato di venire a fare questo saluto. È stato molto emozionante rivedere questo ambiente e tante persone che conosco – continua Lippi – ho parlato con Prandelli, l’ho trovato molto motivato e gli ho augurato buona fortuna per un Mondiale che vedrà l’Italia protagonista. L’augurio che faccio agli azzurri è che ci sia anche un pizzico di fortuna che in un Mondiale ci vuole sempre. Il Brasile ha vinto cinque mondiali, l’Italia quattro: queste sono squadre che partiranno per vincere, così come l’Argentina, la Francia e la Spagna».

Intanto ieri Prandelli ha continuato a fare prove tattiche in vista dell’amichevole di domani a Londra contro l’Irlanda. Difesa a quattro, con Darmian e De Sciglio sugli esterni, Pirlo regista in mezzo al campo, De Rossi e Marchisio in interdizione, Montolivo rifinitore alle spalle di Immobile e Rossi. Questa mattina gli azzurri si alleneranno a Coverciano, nel pomeriggio il trasferimento a Londra dove domani sera (ore 19.45) l’Italia sfiderà l’Irlanda. È l’ultima possibilità per guadagnarsi il Mondiale: Destro e Pepito Rossi ne sono consapevoli.

Il Trmpo