L’ex presidente del Brasile Lula ricevuto in Campidoglio dal Sindaco Marino

IGNAZIO MARINO 5

L’ex presidente del Brasile Lula viene ricevuto in Campidoglio dal Sindaco Marino. «Non è più tollerabile un mondo in cui i ricchi sono sempre più ricchi e i poveri sono sempre più poveri» ha detto il sindaco durante l’incontro in Campidoglio con Inacio Lula da Silva, insignito della Lupa Capitolina. «Non possiamo più girarci dall’altra parte – ha aggiunto Marino – come per tanti anni ha fatto la società occidentale, ricca e opulenta, nei confronti dei poveri di tutto il mondo. Bisogna impegnarsi per servire i poveri e non servirsi dei poveri anche nella vita di tutti i giorni. Nel nostro comportamento, nella nostra attenzione verso gli ultimi». Ex operaio metalmeccanico, Lula ha ottenuto nella sua elezione del 2002, 52,4 milioni di voti, ovvero il più alto numero di voti della giovane storia democratica del Brasile. La lupa capitolina è la massima onorificenza romana assegnata a personaggi illustri particolarmente meritevoli. Non sono mancate le polemiche: «Lula tiene in Campidoglio una lectio magistralis. Lula, lo stesso personaggio che da presidente del Basile ha negato all’Italia l’estradizione di quell’assassino di Cesare Battisti. Ecco, Marino, solo per questo ti dovresti dimettere: perché Roma la offendi tutti i giorni, a prescindere dallo scandalo Mafia Capitale». Lo ha scritto su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.L’ex presidente del Brasile Lula viene ricevuto in Campidoglio dal Sindaco Marino, ma è polemica: «Lula tiene in Campidoglio una lectio magistralis. Lula, lo stesso personaggio che da presidente del Basile ha negato all’Italia l’estradizione di quell’assassino di Cesare Battisti. Ecco, Marino, solo per questo ti dovresti dimettere: perché Roma la offendi tutti i giorni, a prescindere dallo scandalo Mafia Capitale». Lo ha scritto su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Corriere della Sera