Lazio, Inzaghi: «Con l’Empoli Felipe Anderson titolare»

INZAGHI

ROMA« Le critiche sono giuste e vanno ascoltate ma la squadra è convinta di quanto stiamo facendo. Siamo stati criticati dopo il pareggio di Verona ma abbiamo visto come il Chievo stia facendo bene. Per un motivo o per un altro a Milano non è arrivato il salto di qualità. Non abbiamo avuto un avvio di campionato semplice. Ci manca qualche punto, contro Juve e Milan potevamo non perdere. Gli episodi a volte sono decisivi. Stiamo lavorando bene, a Milano il primo gol nasce da un infortunio di Parolo, ma la squadra ha certezze. Si riparte dai primi 38 minuti di San Siro, stavamo facendo un’ottima gara. Avevamo in mano il pallino del gioco. Prima del gol di Bacca la squadra stava facendo quello che doveva poi abbiamo perso certezze. Incassato il gol dovevamo essere bravi a reagire. Mi aspettavo di più. Keita? In questo momento cambia la gara nei secondi 45′. Ha avuto un’estate travagliata, ne ha risentito a livello fisico». Così Simone Inzaghi in conferenza stampa alla vigilia della partita con l’Empoli. « Gol subiti? Abbiamo acquistato giocatori importanti come Bastos e Wallace, che si stanno allenando bene, e abbiamo recuperato De Vrij. Il turno infrasettimanale ha portato con sé la sconfitta e alcuni guai fisici. Basta, Bastos e Marchetti non recupereranno, Strakosha si è fatto trovare pronto e domani avrà un’altra occasione Biglia deciderò nelle prossime ore se utilizzarlo o no»

MILINKOVIC IDEALE «Milinkovic è un giocatore importante, è cresciuto molto, sta lavorando bene durante la settimana e si merita il posto. Con questo modulo, in fase di non possesso, alza la sua posizione e si trova nel suo ruolo ideale. Ha fatto due ottime prove nelle ultime due gare e speriamo possa rendere altrettanto bene anche in futuro. Ha avuto un problema al pollice ma farà di tutto per esserci»

FELIPE ANDERSON TITOLARE«Sono soddisfatto della prestazione con il Milan ma non del risultato. Dovevamo dare continuità dopo Pescara. Ora guardiamo all’Empoli, affronteremo una squadra organizzata, che lavora insieme da tanti anni, sarà una partita da preparare bene. Ha individualità che possono dar fastidio in partita e dovremo fare bene per vincere, ora avremo quattro partite in casa nelle prossime sei: serve dare continuità e portare a casa risultati positivi.Felipe Anderson sta crescendo, ha qualità fisiche importanti ma tanto dipende dalla testa. E’ contento del nuovo ruolo. Si sta allenando bene, domani giocherà. Col Pescara ha fatto bene ed è stato determinante, la panchina di San Siro non è stata punitiva, volevo partire più coperto»

IMMOBILE-KEITA BUON TANDEM – «Coppia Immobile-Keita? Dovessero cominciare loro hanno giocato spesso insieme in allenamento, sono un buon tandem. Immobile lavora per la squadra, è disponibile, molti compagni li conosceva dalla Nazionale. Molte volte un attaccante viene giudicato dai gol realizzati, la formula giusta in avanti dipende dal risultato. Con il Pescara siamo stati tutti bravi poi a Milano abbiamo perso»

VARGIC AVRÀ LA SUA CHANCE – «Con Cataldi parlo spesso dallo scorso anno. Lui è un regista nel centrocampo a 3 ma ha fatto bene anche da mezzala. Ha visione di gioco e un ottimo calcio, all’inizio abbiamo lavorato in questa ottica e ha fatto bene. E’ un ragazzo propositivo Vargic è arrivato da poco, fatica con la lingua e il portiere deve comunicare. Si sta allenando, avrà le sue opportunità». 

corrieredellosport.it