Inzaghi: «Con la Juve serve partita perfetta. Morrison è sul mercato, Keita non convocato»

INZAGHI CONF STAMPA

Simone Inzaghi, tecnico della Lazio, ha parlato in conferenza stampa:

Test. «Sono tutti banchi di prova. Il primo è stato superato all’esordio contro l’Atalanta, la squadra è stata bravissima. Ora abbiamo la Juventus e dovremo fare la partita perfetta, sperando che loro non siano nella giornata migliore. Siamo pronti».

Risultato. «Si dice che la Lazio non abbia nulla da perdere, ma se perdi, è sempre una sconfitta. E’ dal 2003 che non battiamo la Juve. A volte si gioca per battere le statistiche. Loro si sono migliorati. Vediamo cosa succede».

Modulo. «Abbiamo provato delle soluzioni alternative, ma al di là dei moduli, va data giusta interpretazione ai singoli, che vogliono fare una partita straordinaria. Abbiamo provato la difesa a tre e la difesa quattro. In sette anni, difficilmente ho rinunciato al 4-3-3».

Casi. «Morrison è sul mercato, insieme alla società stiamo cercando una destinazione per lui. Ha qualità, ma a centrocampo siamo coperti, quindi è meglio se va a giocare. Keita sta meglio, si è allenato col preparatore. Per questa partita, per scelta tecnica, non sarà convocato».

Atteggiamento. «Mi aspetto una squadra aggressiva. Vogliamo fare la partita e vincere i duelli. Dobbiamo metterla sulla corsa e sulla intensità».

Mercato. «La società sta lavorando e penso che arriverà il sostituto di Candreva. Più del mercato ho pensato alla Juventus. Il mercato ha bisogno di tempi. Tutti gli altri allenatori hanno questi problemi. Uno vorrebbe già lavorare al completo dall’inizio, ma ci sono problemi di tempi e di trattative».

Felipe Anderson. «Lo avevo lasciato già bene, sta continuando così. E’ in buona forma, potrebbe partire dall’inizio contro la Juventus».

Infortunati e recuperi. «Vediamo l’allenamento di oggi. Radu, Bastos, Lulic e Felipe Anderson sono tutti convocabili».

Difesa. «In fase difensiva a Bergamo abbiamo concesso la traversa di Paloschi e c’è stata anche la bravura degli avversari. Sono convinto che contro l’Atalanta sarà dura vincere quest’anno».

Miglioramenti. «Spero che torni la Curva insieme ai nostri tifosi. Affrontiamo per la seconda volta la Juventus nelle mie nove partite. Stiamo provando soluzioni alternative, hanno la difesa dell’Italia con Buffon in porta, poi Pjanic, Higuain, Dani Alves. Dovremo cercare di sorprenderli. Abbiamo rivisto la partita dell’anno scorso per non commettere gli stessi errori».

Valore gara. «E’ importantissima. Prima o poi dobbiamo affrontare tutte le squadre. Loro qualche partita lo scorso l’hanno persa. Le statistiche vanno battute».

ILMESSAGGERO.IT