Lazio, dietro c’è il baratro

Roberto Renga

Lotito avvisa: i giocatori se ne vogliono andare. I tifosi della Lazio avvisano: non andiamo più allo stadio. Detto che in democrazia (calcistica, anche) ognuno è libero di fare ciò che vuole, una considerazione s’impone, rendendosi obbligatoria: che fine farà la Lazio? Se Lotito non cede, la squadra piano piano perderà petali sino a sciogliersi? Se nessuno si farà avanti per prendersi il club, la lotta contro il presidente, arriverà al punto del non ritorno? Occhio al baratro.