Lazio-Cesena 3-0: Candreva, Parolo e Mauri firmano la prima vittoria

LAZ_CES

La Lazio festeggia con un perentorio 3-0 sul modesto Cesena il ritorno allo stadio della Nord, in un pomeriggio di gol e di festa.
All’Olimpico sono oltre 35 mila ad applaudire la squadra, in uno scenario da tempo ormai dimenticato, con il calore di tutto lo stadio che, comunque, continua a contestare duramente il presidente Claudio Lotito. In campo non c”è match, troppo netto il divario tecnico tra le formazioni con i romagnoli incapaci di costruire azioni pericolose: soltanto difesa e qualche tentativo di ripartenza ma sempre velleitarie. Tanto che il portiere laziale Berisha non deve compiere neppure una parata importante. Un successo mai in discussione costruito grazie alla grande giornata di Candreva che inventa il vantaggio e confeziona il magistrale cross per il raddoppio di Parolo: due ex cesenati.

Un impegno facile, per la squadra di Pioli, che conquista i primi punti del campionato al termine di una sfida che ha sempre in pugno. Nella ripresa il tecnico ospite Bisoli prova a cambiare qualcosa ma senza risultati perché i romagnoli non entrano ma nel vivo della gara, nessuno che meriti la sufficienza. La Lazio vince, come da pronostico, non corre rischi e può applaudire i nuovi:Gentiletti, De Vrij e Parolo. Non bene Djordjevic, lento e mai incisivo. A fare i gol ci pensano i centrocampisti e, proprio allo scadere, c’è gloria anche perMauri entrato al posto di Lulic, che firma il 3-0. Buona la prima ma per un giudizio più attendibile, occorre aspettare i prossimi impegni contro avversari di ben altro spessore tecnico.

IL MESSAGGERO