Latina, Breda: «Siamo ai playoff ma non siamo appagati»

BREDA

La pesante sconfitta subita dal Siena tra le mura amiche (0-3 il finale) sembra il passato e invece è roba di una settimana fa. Il Latina dei miracoli, passato dall’essere oggetto misterioso del campionato cadetto a vera e propria rivelazione della stagione, c’è e non ha alcuna intenzione di mollare la presa. Tantomeno adesso che il sogno play off è divenuto realtà e, stando alla matematica, è ancora possibile puntare al colpaccio finale scavalcando, proprio all’ultima giornata, l’Empoli al secondo posto. Sarebbe promozione diretta in A. Sarebbe il delirio di un’intera città. Al di là dei sogni, resta la consapevolezza dell’ottimo lavoro svolto nell’arco delle 41 partite fin qui disputate. A novanta minuti dalla fine del campionato, Roberto Breda ai microfoni di Radio Onda Libera ha analizzato il weekend di passione dei nerazzurri, elogiando la prestazione di Cesena: «Abbiamo vinto una grande partita con una prestazione importante. L’Empoli per me è già in Serie A, anche se noi intanto battiamo lo Spezia e poi si vedrà. Volevamo riscattarci dopo l’ultima sconfitta in casa contro il Siena e ci siamo riusciti, nonostante non fosse semplice considerando che il Cesena è un’ottima squadra e che lo stadio Manuzzi si fa sentire. Serviva una prestazione maiuscola e l’abbiamo fatta, sia in termini di quantità che di qualità. Non so se sia stata la vittoria più bella – ha continuato Breda – perché ricordo le vittorie di Palermo e La Spezia che arrivarono con grandi prestazioni. Comunque s iamo ai playoff: è un bel lavoro quello che stiamo portando avanti ed è un piacere farlo con un gruppo fantastico che ha sempre voglia di dare il massimo».

SOGNO SERIE A – All’Empoli basterà un pareggio venerdì sera contro il Pescara per conquistare la promozione diretta nella massima serie. Breda considera i toscani irraggiungibili, per questo preferisce concentrarsi sui suoi ragazzi, attesi dalla gara del Francioni contro lo Spezia di Mangia. Il terzo posto in classifica però autorizza a sognare in grande: «Siamo là, è un paio di mesi che lo dico – confessa il tecnico nerazzurro –. L’Empoli per me è ormai andato. Vedo molto difficile un epilogo diverso. E’ chiaro che noi faremo il nostro contro lo Spezia per ottenere il successo. Quello che è certo è che dobbiamo giocare i playoff con questo spirito, sapendo in partenza che non sarà semplice». Sui play off l’atteggiamento di Breda è piuttosto chiaro: «Inizia un altro campionato e l’atteggiamento dovrà essere questo. Chi sarà più bravo alla fine ce la farà. Non dobbiamo sentirci appagati e vi assicuro che la squadra non lo è. Qualche errore lo si fa, come contro il Siena. Però il Latina ha fatto un percorso importante. Affrontare i play off dal terzo posto è obiettivamente un piccolo vantaggio, però devi fare la partita. Dovremo prepararci nel migliore dei modi».

CORRIERE DELLO SPORT