La sudditanza psicologica è malafede!

Vigile Urbano Sordi

Un vigile ferma una macchina che è passata col rosso, s’accorge che dentro c’è un pezzo grosso e non gli fa la multa. Poco dopo ferma una persona normale per lo stesso motivo e a quello gli fa la multa. Pure quella sarebbe sudditanza psicologica, ma non ditemi che quel vigile non sia perfettamente consapevole di quello che ha fatto. E quindi è in malafede!! Nel calcio c’è pure l’aggravante che l’arbitro sa già in partenza con chi ha a che fare: cioè non ha nemmeno bisogno di fermare prima il gioco per vedere contro chi commina l’eventuale sanzione. Perciò in partite come juve-torino o juve-parma, se c’è un rigore solare contro la juve, all’arbitro basta far finta di niente, magari con la scusa che non ha visto. Ma allora la vera discriminante dovrebbe essere che almeno nelle occasioni in cui si stabilisce ragionevolmente che l’arbitro non poteva non vedere, quella è sicuramente malafede! Il perchè non mi interessa, sono affari loro, ma su questo si dovrebbe mettere un punto. Cioè non si può coprire sempre tutto col tormentone che tanto la juve è più forte. Sarà pure vero, ma è evidente che una parte dei tanti punti di differenza con la seconda sono un gentile “omaggio della ditta”.

Chissà se quando la Roma giocherà nel suo stadio, agli avversari non verrà mai più dato un calcio di rigore, manco se s’ammazzano. Ma ho qualche serio dubbio e comunque diventerebbe una gara a chi ruba di più, anche se in fondo è questo quello che sta diventando un pò il mondo in generale. Ovviamente buona parte degli addetti ai lavori, cioè di quelli che campano di calcio, hanno tutto l’interesse a mettere la testa sotto la sabbia, perchè se no sarebbe come darsi una botta sui coglioni! In fondo non fanno altro che dare retta a Lippi, che alle denunce di Zeman sulle “brutture del calcio” rispondeva che Zeman sputava nel piatto dove mangiava e che quindi o s’adeguava al sistema o era meglio uscirne. E comunque mi fanno veramente ridere quelli che dicono che tanto i rigori vanno segnati. E’ come se un amministratore se ne fregasse di portare i servizi in periferia, perchè secondo lui li abiterebbe solo gente di serie B, stupida e incapace, animali che non si lavano, che non vanno al lavoro o a scuola. Perciò che ci fanno con l’acqua, la luce, il gas, le scuole, gli autobus? E’ meglio che quei soldi se li pappa quell’amministratore, lui si che se lo merita, perchè abita in centro, ha fatto le scuole migliori, sta simpatico alla maggior parte della gente e tutti i traguardi che ha raggiunto se li è duramente conquistati (tipo i giocatori juventini che, poverini, lavorano tanto durante la settimana. Si, mentre gli altri se fanno le seghe!!). La verità è che dopo duemila anni non è cambiato niente, e non solo nel calcio: quando il popolo ha scelto di salvare Barabba dalla croce solo perchè gli stava “simpatico”, l'”arbitro” Ponzio Pilato ha fermato il gioco o ha lasciato correre? Forse la seconda che ho detto…ma poverino, sicuramente non si era reso conto, non ha visto. Eppure strano, sono duemila anni che lo prendono di mira. Boh, va a capirci.

Raffaello Severino