La Roma non molla Salah

WALTER SABATINI

Tra i due litiganti c’è sempre qualcuno pronto ad approfittarne. Da spettatore esterno (al momento) Walter Sabatini si è imbarcato ieri verso Milano per monitorare da vicino la complessa trattativa che Salah e la Fiorentina continuano lentamente a trascinarsi. L’esterno egiziano infatti ha rimandato nuovamente la risposta di fronte all’offerta viola di poco superiore ai 3 milioni di euro netti a stagione suscitando inevitabilmente l’ira dei patron Della Valle. Roma e Inter attendono alla finestra, pronte ad offrire lo stesso ingaggio proposto dalla Fiorentina, ma con la possibilità di inserirsi in un progetto tecnico più entusiasmante. Dopo averlo sfiorato a gennaio, Sabatini è tornato alla carica sicuro di poter contare sugli ottimi rapporti con il club inglese e la possibilità di garantire la Champions League al ragazzo. Una competizione che Dzeko conosce molto bene, tanto da farlo schizzare in testa anche alle preferenze di Rudi Garcia.

A Trigoria però vengono battute più piste, perché se la trattativa con il City deve ancora entrare nel vivo, c’è bisogno di puntare su possibili alternative. Come Mitrovic, un profilo giovane (classe ’94) più in linea con le idee del ds e meno dispendioso sia come cartellino che come ingaggio. È saltata la pista Luiz Adriano, offerto ai giallorossi nei giorni scorsi, ma ormai ha raggiunto un accordo col Milan.

Capitolo terzino: in serata è arrivata l’ufficialità per Holebas, che dopo una stagione in giallorosso saluta tutti e passa al Watford per 2,5 milioni più 500.000 di bonus. Aspettando di sistemare la posizione di Cole, la Roma pensa a come sostituire in blocco il reparto. Troppo care al momento le opzioni Kurzawa, Alex Sandro, Filipe Luis, Baba, mentre solo Adriano del Barcellona rimane ancora nella lista dei nomi economicamente raggiungibili.

Sul fronte cessioni si attendono novità nelle prossime ore per Destro, che tra oggi e domani farà ritorno in Italia. Il testa a testa tra Monaco e West Ham si concluderà entro il week end con la decisione definitiva del giocatore. Intanto Sabatini pensa al futuro: in arrivo a Trigoria i baby Saqid e Nura, talenti prelevati dalla Primavera dello Spezia in un’operazione complessiva da 3 milioni di euro.

IL TEMPO