La mossa del Cav: «Mi candido»

SILVIO BERLUSCONI 5

ROMA Non demorde, Silvio Berlusconi. Alle elezioni europee non vuole proprio rinunciare. E lo annuncia con entusiasmo al telefono, durante una iniziativa di Forza Italia a Montecatini: «Sarò felice di essere in campo nelle 5 circoscrizioni che sempre mi hanno dato tra i 600 e i 700.000 voti ciascuna. Spero di poter avere velocemente una risposta dalla Corte europea».
L’intenzione era stata anticipata da Giovanni Toti. Berlusconi è quindi intenzionato a presentarsi al voto previsto a maggio, nonostante la condanna definitiva per frode fiscale, l’interdizione dai pubblici uffici e la legge Severino. «Berlusconi – dice il consigliere politico del Cav – ha guidato Forza Italia in tutte le elezioni. Penso che lo farà anche questa volta. Riterrei una grave lesione al diritto di rappresentare i moderati italiani – continua Toti – se Berlusconi non potrà candidarsi. Se qualcuno dovesse impedirlo si assumerebbe una grave responsabilità davanti a milioni di italiani».
Insorge il Pd: «Non può farlo, le leggi vanno rispettate». Toti ribatte: «Avete paura di lui».