La Lazio riparte da Klose

KLOSE

Esulta la Lazio, un Klose è per sempre. La fumata bianca è arrivata, il gioiello tedesco resterà per un’altra stagione a Formello. Giusto in tempo per festeggiare il compleanno: oggi Miro compie 37 primavere, che fretta c’era di dirsi addio? L’annuncio ufficiale lo ha comunicato ieri pomeriggio Igli Tare attraverso i microfoni di Lazio Style Radio: «Abbiamo parlato in questi giorni, ha riflettuto e alla fine ha deciso di rimanere con noi». Musica per le orecchie di Stefano Pioli, il panzer biancoceleste è il leader dello spogliatoio, l’uomo immagine, aiuterà il club a crescere. E dalla Germania ha inviato una lettera ai sostenitori della Lazio: «La mia famiglia ed io ci troviamo benissimo a Roma, la mia è una scelta fatta con il cuore. I tifosi sono fantastici e ci trasmettono ogni giorno tutto il loro amore ed il loro calore. Sono veramente unici. Voglio dare il mio supporto anche al nostro allenatore, persona davvero speciale, e a tutta la società, per continuare con un cammino positivo e vincente».

Parole al miele, la Lazio ripartirà da Miroslav Klose, il campione dei campioni: uno che in carriera ha vinto tutto, che si è divertito a divorare record su record, che ha alzato al cielo da protagonista una Coppa del Mondo. Eppure la famosa «cattiveria agonistica» è ancora viva: in questa stagione ha realizzato 16 gol e 9 assist tra campionato e Coppa Italia (eguagliato lo score dei suoi primi anni nella Capitale), da settembre dovrà affrontare le tre competizioni, Pioli lo gestirà come di consueto. Per il momento però si gode le vacanze, a luglio rientrerà per partecipare al ritiro estivo, l’8 agosto sfiderà la Juve con la speranza di vincere l’ennesima coppa della sua carriera. Ma un nuovo attaccante – nonostante la conferma di Klose – arriverà lo stesso, magari con caratteristiche differenti. Lotito proverà a prendere un esterno offensivo, la Lazio è attiva sul mercato: «Dopo la Juventus siamo stati la squadra ad aver meglio capitalizzato gli sforzi compiuti quest’anno. Il gruppo oggi non è solo competitivo ma può continuare a crescere, sarà rinforzato ulteriormente. I nostri tifosi continueranno a sognare sempre più in grande. Sappiamo benissimo di aver voltato pagina e vogliamo essere all’altezza della situazione».

Hoedt e Morrison sono ufficiali da mesi, mentre questa mattina Patric (terzino prelevato a parametro zero dal Barcellona B) sarà alla clinica Paideia per le visite mediche di rito, diventerà il vice Basta. A centrocampo il nome caldo resta quello di Geis dal Mainz: il ragazzo ha già visitato Formello, il diesse Tare è in contatto con la famiglia, manca l’accordo tra i due club (ultima offerta biancoceleste di 7,4 milioni). A sinistra dipenderà tutto dall’addio o meno di Radu, tre i possibili sostituti: Tremoulinas, Hysaj o Mario Rui. Cessioni: Cana verso la Germania (Schalke 04 in pole), ma occhio al Marsiglia in Francia. Ciani, Ledesma e Sculli andranno via a costo zero, mentre per Konko la Lazio lavora alla risoluzione del contratto.

Mauri firmerà per un altro anno e chiuderà la carriera a Roma, verso il prolungamento anche Braafheid, a giorni nuovo incontro per Marchetti. Rifiutati 41 milioni dal Manchester per Felipe Anderson, occhio invece a Biglia: il Paris Saint Germain è in pressing, Lotito lo valuta almeno 25 milioni, la prossima settimana il suo agente sbarcherà in Italia con tutte le proposte ricevute.

IL TEMPO