La Fiorentina «libera» Salah. Roma avanti, Inter in attesa

SALAH

In questo momento è in vantaggio la Roma che di milioni ne ha offerti 23. Ma l’Inter è sempre lì, alla finestra, pronta a sferrare il colpo decisivo. La grande novità, però, sul futuro di Mohamed Salah è la nuova posizione della Fiorentina, che in virtù dei buoni rapporti con il Chelsea ha abbandonato la possibilità di andare alla Fifa in caso di futura cessione del giocatore ad un’altra squadra italiana.

LA SITUZIONE  Cambia, dunque, il punto di vista viola e questo fa tutta la differenza del mondo. Nel senso che il rammarico dei Della Valle per il comportamento delle due società italiane resta, ma il club ha deciso di andare oltre, cercando un accordo «compensativo» con la società inglese. La quale, a titolo di risarcimento girerà alla Fiorentina un giocatore a titolo definitivo (dovrebbe essere l’attaccante Dominic Solanke, classe 1997, la scorsa stagione giovane dell’anno in Inghilterra) e uno in prestito (i viola vorrebbero il centrocampista 19enne Loftus-Cheek, molto probabilmente arriverà il compagno di reparto spagnolo Romeu).

Nel frattempo il Chelsea, appunto, ha in mano due offerte, quella della Roma (più alta, 23 milioni) e quella dell’Inter. In più, se la Roma (che ieri ha fatto un passaggio ufficiale anche con la Fiorentina per sondare l’umore viola, proprio mentre il d.s. Sabatini era a pranzo a Londra con Salah ed il suo entourage) dovesse girare Destro alla Fiorentina con una formula conveniente (prestito con diritto di riscatto od un prezzo inferiore ai 13 milioni più bonus chiesti al Monaco), allora gli inglesi potrebbero anche fare uno sconto ai giallorossi, scendendo magari a 20-21 milioni. Sempre nell’ambito di questo sorta di «accordo quadro» con la Fiorentina, fermo restando che se domani si dovesse presentare l’Inter con un’offerta più alta di quella della Roma, il Chelsea non avrebbe problemi a dare il giocatore a Mancini. E Destro? In cuor suo vuole la Fiorentina, con il giocatore che ha già una sorta di promessa dal d.s. Pradè per un quadriennale a 2 milioni di euro più bonus. Intanto nelle discussioni per Salah, Roma e Chelsea oggi potrebbero anche parlare di Filipe Luis in giallorosso con la Roma che sarebbe pronta a liberare Baba (Augsburg) verso i Blues (interessati anche a Romagnoli).

ASPETTANDO DZEKO Nel frattempo Sabatini è stato anche ieri a Londra. Non solo per Salah, ma pure per l’affare Dzeko. «Non sta a me convincere Edin a venire, anche perché fortunatamente c’è già Pjanic che lo conosce e gli ha parlato benissimo di Roma — ha detto Francesco Totti da Melbourne — Spero sia uno dei nuovi acquisti della Roma perché è un top player, un giocatore formidabile sotto porta, che ci aiuterebbe a fare meglio dello scorso anno». Con il centravanti bosniaco la Roma ha già un accordo di massima (4,5 milioni di euro più bonus per quattro anni), adesso bisogna trovare la quadratura del cerchio con il Manchester City. In Inghilterra sono certi che arriverà prima di martedì prossimo, quando le due squadre si affronteranno a Melbourne. In realtà, potrebbe esserci bisogno di più tempo, magari tutta la prossima settimana. Il City è sceso a 25 milioni di euro, la Roma da 18 salirà a 22-23 per provare a chiudere a quella cifra. Insomma, la distanza non è immensa. Ed a Trigoria sono fiduciosi.

GAZZETTA DELLO SPORT