La delusione di Reja «Che errori Peruzzo»

Lazio Atalanta Reja' 2

Sesto ko consecutivo contro il Genoa, i biancocelesti escono sconfitti e sprecano il secondo match ball della settimana. L’Europa League si allontana, adesso diventerà fondamentale la gara di domenica con il Parma, ma l’umore è sotto i tacchi e le sensazioni sono tutt’altro che positive.

La Lazio è all’ultima spiaggia, il campionato rischia di finire con qualche giornata di anticipo, Reja suona la carica e se la prende con l’arbitro, colpevole nel primo tempo di non aver concesso un rigore su Mauri: «Peruzzo in casa con l’Atalanta non aveva fischiato un penalty su Keita, forse non è fortunato quando ci incontra. Sinceramente sembrava netto anche quello sul nostro capitano – spiega il tecnico a fine match – ma ormai è andata così. L’espulsione di Ledesma? La palla è andata fuori dall’area, il direttore di gara l’ha fatta ripetere, un po’ di nervosismo c’è stato, non so cosa gli abbia detto Ledesma, perché poi ha estratto il rosso. In questo caso però ha sbagliato il mio giocatore».

Per un’ora si è vista una buona squadra in campo, compatta, propositiva, con tanta volontà, ma forse un po’ confusa. Nelle ripresa Gilardino ha spianato la vittoria per i padroni di casa, Reja analizza la partita: «Ero molo soddisfatto inizialmente, soprattutto per come li abbiamo messi in difficoltà, ribattendo palla su palla. Ci credevo molto, perché avevo visto i ragazzi molto concentrati, li avevamo chiusi molto bene. Ogni partita se non fai dei punti può compromettere molto il tuo cammino, gli altri si muovono e puoi avere delle difficoltà in più. Cercheremo di fare fino in fondo il nostro dovere con il massimo impegno».

Non ci sono altre chance, vincere contro il Parma per portarsi a due punti dall’Europa League, domenica all’Olimpico rischia di consumarsi l’appuntamento più importante della stagione. I ducali arriveranno dalla sconfitta di Torino contro la Juventus, la Lazio ha l’obbligo di strappare tre punti fondamentali: «Per noi si tratta dell’ultima spiagga, se non vinciamo compromettiamo fortemente questa piccola possibilità che abbiamo per raggiungere il traguardo, il nostro obiettivo. Contro il Genoa dovevamo cercare di guadagnare almeno un punto per battere poi il Parma e diminuire la distanza. Ci sono ancora tante partite a disposizione, ma quando ti capitano le opportunità devi riuscire a coglierle e noi non ci riusciamo da un po’, quindi siamo in ritardo. Per vincere le partite bisogna buttarla dentro».

Ma adesso contro gli uomini di Donadoni l’emergenza aumenta, senza Ledesma, Biglia e forse Klose: «Per un motivo o per l’altro siamo sempre in salita, con il Genoa mancavano alcuni elementi, quindi devo fare comunque un plauso ai ragazzi». Qualche polemica per l’esclusione all’ultimo minuto di Postiga, e l’ingresso in campo di Mauri nel ruolo di falso nueve. Reja mette a tacere le critiche: «Il portoghese sono due mesi che non gioca, mentre il centrocampista brianzolo ha fatto una grande prova tra le linee, per questo è sceso lui in campo dall’inizio».

IL TEMPO