Koulibaly: «Sogno lo scudetto con il Napoli»

NAPLES, ITALY - AUGUST 02: Kalidou Koulibaly of SSC Napoli in action during the pre-season friendly match between SSC Napoli and PAOK at Stadio San Paolo on August 2, 2014 in Naples, Italy.  (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Koulibaly sogna di ripetere la gara fatta con il Milan anche contro la Fiorentina: «È stata una grande partita – dice il difensore del Napoli a Mediaset Premium – . La Fiorentina ha fatto un buon inizio di stagione, noi lavoriamo per recuperare i punti persi nella prime partite. Penso che sarà una grande partita, un grande spettacolo per tutti. Ricominciare da questa partita, e poi lavorare su tutti i problemi che abbiamo avuto ed affrontare la Fiorentina con molta serietà, e penso che possiamo fare una bella partita anche in casa nostra».

DIFESA DI FERRO – Contro il Milan è stata perfetta la linea difensiva: «Non è solo la linea difensiva, tutta la squadra ha avuto una buona reazione, sappiamo che non dobbiamo prendere gol per vincere le partite, sappiamo che dobbiamo sempre lavorare per fare bene e continuare su questa strada. Tutta la squadra ha fatto una buona partita, tutti sapevano cosa dovevano fare. L’importante per i difensori è non prendere gol e tutta la squadra vede che abbiamo più fiducia e andiamo con più piacere in campo, e questa è la cosa più importante».

SARRI – Koulibaly sente la fiducia di Sarri: «Il mio obiettivo è giocare più partite possibile ad alto livello, il Senegal mi ha fatto bene perchè ho giocato con una nazionale. Anche il Napoli mi aiuta a crescere, sappiamo che qui tutti hanno spazio, Sarri mi dà molta fiducia e anche la squadra, questo mi fa molto piacere».

CHAMPIONS – L’obiettivo è la Champions: «Tutti la sognano ed io non l’ho mai giocata, sogno di giocarla con il Napoli, spero che quest’anno ci arriveremo, ma la strada è ancora lunga, siamo concentrati su questo, ancora dobbiamo giocare tante partite».

SOGNO SCUDETTO – Il sogno invece è lo Scudetto: «È un sogno, però sappiamo che c’è molto da lavorare, pensiamo partita dopo partita e vediamo nelle ultime dieci partite dove siamo. Io voglio fare una buona partita contro la Fiorentina, gioco per aiutare la squadra».

Corriere dello Sport.it