Juventus, Marotta: «La Champions League è un obiettivo»

Marotta

TORINO – “La Champions non è né un sogno né una ossessione: è un obiettivo”. Così l’amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta, ai microfoni di Jtv.“La Juve ha l’obbligo di vincere qualunque competizione in cui gioca – sottolinea il dirigente bianconero – e la Champions è un obiettivo che vorremmo assolutamente ottenere”. Poi sul mercato Marotta racconta un retroscena: “Witsel era opportunità che si era creata e, con l’autorizzazione dello Zenit, abbiamo proceduto alle visite mediche. Poi non si è concluso perché la società di appartenenza del giocatore non ha chiuso una trattativa in entrata. Direi che l’operazione non è stata conclusa, ma è rinviata…”. Marotta ha poi aggiunto che l’esclusione di Lichtsteiner dalla lista Champions è legata solo a “logiche tecniche”. “In quel settore abbiamo Cuadrado e Dani Alves – osserva il dirigente ai microfoni di Jtv – per cui allenatore e società hanno deciso di escluderlo”. “Non è stato un provvedimento disciplinare, siamo grati per quello che Lichtsteiner ha fatto”, aggiunge Marotta, che ricorda come il giocatore elvetico, accostato all’Inter negli ultimi giorni di mercato, abbia il contratto in scadenza, ma la Juve abbia “un diritto unilaterale di prelazione per il prolungamento di un anno dell’accordo”. “In questa fase non può partecipare alla Champions – conclude Marotta a proposito di Lichtsteiner – ma nell’economia della stagione ci sono tanti altri traguardi”.

SU POGBA E HIGUAIN – La Juventus non voleva cedere Pogba e l’arrivo di Higuain è slegato dalla cessione del francese. L’amministratore delegato della Juventus svela così, in una intervista a Jtv, le strategie del club bianconero sul mercato estivo che si è appena concluso. “È stato un mercato che ci rende soddisfatti ed è l’occasione da parte mia per ringraziare tutti quelli che si sono attivati per raggiungere gli obiettivi”, sottolinea il dirigente bianconero, che ringrazia il ds “Paratici, il presidente Agnelli e il vicepresidente Nedved”. “Abbiamo raggiunto tanti obiettivi che avevamo in testa – aggiunge Marotta –. Gennaio? Speriamo di non comprare nessuno, significherebbe che le cose sono andate molto bene. Però l’obiettivo della Juventus è quello di rinforzarsi sempre ed il dovere dei suoi dirigenti è quello di cogliere le opportunità”. Capitolo a parte meritano la cessione di Pogba e l’acquisto dal Napoli di Higuain: “Mai avremmo voluto vendere Pogba, ma lui ha ritenuto di vivere una esperienza alternativa e abbiamo seguito il suo desiderio. Voglio precisare – conclude – che Higuain sarebbe arrivato a prescindere dalla cessione di Pogba…”.

corrieredellosport.it