Italia, Conte: «Bene la Juve in Champions»

CONTE_ITA

Per vincere ci vuole metodo, disciplina e il sacro fuoco. Alcuni ce l’hanno, altri meno e io devo essere bravo ad alimentarlo e farlo divampare“: Antonio Conte ha ribadito così cosa si aspetta dai giocatori della sua nazionale, che domenica 16 novembre azzurri torna in campo a San Siro per la sfida di qualificazione all’Europeo contro la Croazia prima del girone a punteggio pieno. “Questo appuntamento arriva al momento giusto: sarà importante per vedere a che punto del suo percorso é la Nazionale“, ha sottolineato Conte, che annuncia “qualche volto nuovo” e “convocazioni corpose” perché due giorni più tardi c’é l’amichevole con l’Albania a cui non potrà partecipare chi ha giocato contro i croati. E il ct si aspetta di vedere San Siro pieno, come ultimamente non accade più per le partite di Inter e Milan: “Vogliamo regalare ai tifosi italiani emozioni, entusiasmo e orgoglio, é un motivo valido per riempire lo stadio“. Una battuta proprio sui prossimi avversari: “Loro stanno vivendo un momento storico molto positivo. Hanno elementi che giocano nei maggiori club europei, dal Real al Liverpool. Kovacic nonostante la giovane età, ha già dimostrato grandi qualità. Kramaric è forte, è stato accostato a qualche squadra italiana a gennaio“.

L’EVOLUZIONE – “In questo momento siamo dietro a nazionali che stanno facendo meglio di noi, come Germania, Spagna, Olanda, Belgio e Francia“. “Veniamo da una cocente delusione e abbiamo preso coscienza dei gravi problemi del calcio italiano – ha detto Conte – però sappiamo che abbiamo tempo per colmare il gap. Ora la cosa importante è qualificarsi all’Europeo e in quel mese in Francia fare qualcosa di straordinario“.

IL FARAONE – “Il campionato sta entrando nel vivo, mi aspetto che le performance si alzino“. Poi su El Shaarawy. “Ha potenzialità notevoli, é giovane e nella fase in cui sta diventando un calciatore. Sta a lui – ha specificato il ct- decidere se diventare un grande calciatore o uno normale. Ha tutte le caratteristiche per lasciare il segno in Italia e all’estero. Io ci punto e lo fa anche il mio amico Inzaghi“.

LE ITALIANE – “È molto importante che le squadre italiane facciano bene il loro percorso in Europa, é la strada per farci tornare a livelli elevati“. Il ct azzurro Antonio Conte commenta con soddisfazione la vittoria di ieri della Juventus in Champions League e si aspetta “una bellissima risposta” dalla Roma stasera contro il Bayern Monaco dopo l’1-7 dell’andata. “E poi é importante che vadano bene anche le altre squadre in Europa League” ha aggiunto Conte a Palazzo Marino a Milano durante la presentazione di Italia-Croazia, al fianco del sindaco Giuliano Pisapia, dell’assessora allo sport Chiara Bisconti e di Maurizio Beretta, presidente della Lega Serie A e vice presidente vicario della Federcalcio.

TUTTOSPORT