Isis conferma uccisione del suo numero due in raid americano e minaccia gli Usa

isis 4

Il portavoce dell’Isis Abu Mohammad al-Adnani ha confermato la morte del numero 2 dell’Isis Fadhil Ahmad al-Hayali in un raid americano lo scorso agosto in Iraq.

Lo riferisce la direttrice del Site, Rita Katz, su Twitter. Adnani ha poi lanciato un nuovo proclama contro l’America: «verrà distrutta e assaporerà la tragedia».

Lo scorso 21 agosto la Casa Bianca aveva reso noto che Fadhil Ahmad al-Hayali, conosciuto come Haji Mutaz, era stato ucciso durante un attacco militare americano il 18 agosto mentre era a bordo di un’auto vicino Mosul. Mutaz era considerato il numero due del leader dell’Isis, Al Baghdadi, responsabile delle operazioni in Iraq e del coordinamento dello spostamento di armi, esplosivi, veicoli e persone fra Iraq e Siria.

Il Messaggero