Isis, allarme dalla Gran Bretagna: «Temiamo attacchi enormi e spettacolari contro l’Occidente»

raqqa isis

«Le forze di polizia di tutto il mondo innalzino immediatamente il livello d’attenzione: l’Isis sta pianificando attacchi enormi e spettacolari, non solo come quelli che abbiamo visto finora, in Gran Bretagna come in altri Paesi per colpire lo stile di vita occidentale». È questo l’allarme lanciato durante un briefing da Mark Rowley, responsabile dell’anti-terrorismo di Scotland Yard, secondo il quale la strage di Parigi è stato un esempio della volontà degli uomini del Califfato di fare un salto di qualità e delle loro potenziali capacità di minaccia.

Per Rowley l’Isis punta ancora a colpire bersagli simbolo come poliziotti o militari, ma mira ad attaccare anche obiettivi ben più vasti. «Negli ultimi mesi – ha detto – abbiamo visto un’espansione di questo fenomeno e molti più piani di attacco contro lo stile di vita occidentale. Si può intravedere un gruppo terroristico con grandi ambizioni che progetta attacchi enormi e spettacolari, non solo del tipo di quelli orditi finora».

L’anno scorso in Gran Bretagna sono state arrestate 339 persone per accuse relative al terrorismo, e negli ultimi tre anni il numero degli arresti è stato del 57% superiore a quello del triennio precedente. Il ricorso agli psicologi è diventato una “pratica standard” per la polizia impegnata nell’antiterrorismo per l’aumento del coinvolgimento in movimenti radicali di persone con problemi mentali.

Il Messaggero