Inzaghi: «Che dispiacere perdere ma stiamo crescendo»

inzaghi

MILANO – Simone Inzaghi mastica amaro dopo il ko per 2-0 contro il Milan. La sconfitta contro i rossoneri è un duro colpo per i biancocelesti che in caso di vittoria avrebbero agganciato momentaneamente in vetta alla classifica il Napoli«C’è rammarico perché nel primo tempo si è vista un’ottima Lazio e se ci fosse stata una delle due squadra ad andare in vantaggio, quella doveva essere la Lazio. Purtroppo nell’unica disattenzione abbiamo preso il gol di Bacca. Nel secondo tempo abbiamo provato a recuperarla, ma in modo individuale e non da squadra: non siamo stati brillanti come nel primo. Abbiamo preparato la partita nel migliore dei modi, non li abbiamo fatti giocare: penso che non abbiano mai fatto un’azione corale, ma purtroppo il primo gol che abbiamo preso è troppo grave per la partita che stavamo facendo».

L’OTTIMISMO – Inzaghi cerca di vedere comunque il bicchiere mezzo pieno:«Mi tengo di buono la personalità che ho visto da parte dei ragazzi, anche se la sconfitta è un dispiacere. Se rifarei la coppia Immobile-Djordjevic? Non ho nessun rimpianto per quanto riguarda la formazione di stasera: domenica scorsa Immobile e Djordjevic avevano fatto molto bene. La convivenza tra Keita e Anderson? Sono ottimi giocatori, un valore aggiunto e sicuramente ci aiuteranno. Keita in questo momento è stato determinante a partita inoltrata: ha avuto una preparazione complicata, ma sta crescendo e presto giocherà anche dall’inizio. La Lazio anche sta crescendo, sono fiducioso per il futuro».

corrieredellosport.it