Insigne, intervento ok «Torna fra 4 o 6 mesi»

INSIGNE_INFORTUNATO
Brutte notizie per il Napoli. Gli esami effettuati a Roma da Lorenzo Insigne hanno evidenziato la rottura del crociato anteriore del ginocchio destro. Insigne, infortunatosi ieri nella sfida contro la Fiorentina, è stato operato oggi a Villa Stuart dal professor Mariani. Si era capito già ieri che non era un infortunio da poco. Insigne sentiva molto dolore, ma si sperava solo in una distorsione, anche se il sospetto di un interessamento del crociato c’era. Purtroppo la risonanza magnetica ha emesso il peggiore dei verdetti. Insigne è stato sottoposto a un intervento chirurgico in artroscopia e ora inizierà il lungo recupero.

COMUNICATO NAPOLI: «INTERVENTO RIUSCITO» – «Lorenzo Insigne è stato operato questo pomeriggio a Roma al ginocchio. L’intervento effettuato dal Professor Mariani a Villa Stuart è durato un’ora e un quarto ed è perfettamente riuscito. L’attaccante azzurro, dopo l’infortunio nel match di Firenze aveva riportato la rottura del crociato anteriore del ginocchio destro». Questo il comunicato pubblicato al club partenopeo dopo l’intervento di Insigne.

L’AGENTE: «TORNERA’ PRESTO» – L’agente di Insigne Antonio Ottaiano, ha parlato ai microfoni di Kiss Kiss Napoli: “In questo momento c’è ben poco da dire – ha detto – e preferiamo non rilasciare dichiarazioni ufficiali. Posso dire che siamo tutti dispiaciuti, inutile nasconderlo. Ma sappiamo bene che Lorenzo ce la metterà tutta per tornare presto in campo. Siamo qui a Villa Stuart e aspettiamo l’esito dell’intervento. Il Napoli ha affidato il giocatore ad ottime mani, quelle del Prof. Mariani, numero uno in questo tipo di operazioni”.

«ROTTURA DEL CROCIATO»   Ecco il comunicato sul sito del Napoli: “Rottura del crociato anteriore del ginocchio destro. Questo l’esito delle analisi diagnostiche per Lorenzo Insigne che questa mattina, accompagnato dal Dottor D’Andrea, è andato a Villa Stuart dal Professor Mariani per gli esami clinici dopo l’infortunio di ieri a Firenze. L’attaccante azzurro verrà operato in giornata proprio dal Professor Mariani”.

TEMPI DI RECUPERO – Da 4 a 6 mesi, salvo complicazioni i tempi di recupero di Lorenzo Insigne secondo il medico sociale del Napoli, Alfonso De Nicola. Le complicazioni, in casi come questi, potrebbero essere rappresentate da ulteriori danni che potranno emergere solo durante l’intervento. “Dico tra i quattro e i sei mesi perché finché non viene effettuata l’operazione non si può sapere se ci sono lesioni associate a quelle del legamento crociato anteriore, tipo una lesione al menisco, che ritarderebbe i tempi di riabilitazione“. De Nicola lo ha spiegato ai microfoni di Radio Kiss Kiss. ‘”Noi abbiamo già collaudato, purtroppo, questo tipo di problema perché lo scorso anno abbiamo avuto lo stesso con Mesto e Rafael. Sono molto fiducioso: Lorenzo è forte, è un grande professionista perché sa fare una vita sana, è un grande lavoratore e non si tira mai indietro. L’ho visto sereno ieri sera, è forte e credo che da questo infortunio possa uscire ancor più fortificato dentro“. “L’intervento – ha concluso De Nicola – ci garantisce un recupero totale ed in tempi relativamente brevi, ma è sempre vero che il corpo umano ha un grande problema: non funziona come una macchina o come una moto, dove cambi un pezzo e tutto torna come prima. Il corpo umano è sempre gestito dal cervello, che può a volte dare problemi. Nel caso di Insigne, credo che il cervello lo aiuterà molto a recuperare addirittura prima perché è un ragazzo a posto“.

TWEET DI INCORAGGIAMENTO – Tanti i messaggi di solidarietà e di incoraggiamento per Insigne. Tra i primi quelli di Florenzi e Quagliarella.

CORRIERE DELLO SPORT