Il tricolore sventola fiero nel deserto californiano

Flavia Pennetta

Il tennis italiano in gonnella deve molto a Flavia Pennetta…e’ stata proprio lei la prima italiana nel 2009 a riuscire nell’impresa di entrare nelle prime 10 delle classifiche mondiali al femminile.Prima di lei altre italiane si erano avvicinate a questo prestigioso traguardo penso a Silvia Farina,Raffaella Reggi,Sandra Cecchini ma mai nessuna e’ riuscita a fare l’ultimo step.

Un traguardo questo che l’Italia del tennis aspettava da più di 30 anni …si può dire che i suoi successi siano stati un ottimo veicolo pubblicitario per tutto il movimento tennistico e abbiano fatto da precursore ai futuri exploit azzurri che da lì a breve si sarebbero compiuti con la conquista della Fed Cup( il campionato mondiale a squadre femminile) e le due finali parigine di Francesca Schiavone e Sara Errani.

Tornando alla stretta attualità’ Indian Wells rappresenta per Flavia il torneo più importante vinto in carriera il coronamento di un sogno, di un percorso lontano che dopo una lunga e lenta risalita l’ha portata fin quassu’.

Abbiamo parlato in apertura del 2009 il suo anno d’oro ma dobbiamo anche far riferimento a quel lontano ormai 2012 in cui si opero’ allo scafo lunare del polso infortunio che rischio’ di comprometterne la sua carriera …mesi in cui più di una volta gli passò per la testa anche l’idea di un ritiro forzato..

Ma così non e’ stato Flavia crollo’nelle classifiche mondiali arrivando ad occupare la 166 posizione nell’agosto 2012 ma con la sua immensa classe e forza di volontà’ ancora una volta riuscì a risalire il ranking trovando proprio nel torneo californiano la fine del tunnel…

Il tricolore sventola fiero che sia la terra di Parigi con o il cemento americano questo conta poco abbiamo ritrovato una campionessa e se fosse il foro italico la prossima tappa ?

Ivan Sabatini