Il Papa: «In Italia ci sono bravi preti»

papa_francesco

«I preti dell’Italia sono bravi! Sono bravi. Io credo che se l’Italia ancora è tanto forte, non è tanto per noi vescovi, ma per i parroci, per i preti!». Ha concluso con questo elogio del clero italiano, papa Francesco, il suo discorso ai parroci romani nell’incontro di ieri nell’Aula Paolo VI, da lui interamente dedicato – tenendo alto uno dei temi portanti del suo pontificato – al valore della «misericordia»: vero e proprio principio-guida, secondo papa Bergoglio, nell’azione pastorale dei sacerdoti.
Inattesa, e di grande significato, anche l’apertura del suo discorso. Il Papa ha detto di essere stato «molto colpito» e di aver «condiviso il dolore» del gruppo di preti romani colpiti dalla «accuse ingiuste» dell’ex-sacerdote Patrizio Poggi – che non ha citato espressamente, in passato condannato per pedofilia – il quale un anno fa denunciò un presunto giro di prostituzione minorile a beneficio di alcuni prelati.