Il Napoli resta in corsa Champions

BENITEZ_CONF

Il Napoli liquida non senza fatica il Milan con un 3-0 che lo porta a -5 dalla Roma e a -4 dalla Lazio, tenendo aperte le speranze di lottare fino alla fine per un posto in Champions a prescindere da cosa riuscirà a fare in Europa League.

Benitez pensa all’impegno di coppa del prossimo giovedì e lascia a riposo Inler e Gargano, la coppia di centrocampo più affidabile del momento, schierando Jorginho e David Lopez. Il Napoli pagherà per tutta la partita la leggerezza del primo e la scarsa tecnica del secondo.In difesa Koulibaly è fuori dopo le ultime disastrose prestazioni, mentre davanti l’unico a accendere la luce è Insigne. La partenza è shock con De Sciglio che procura rigore e espulsione dopo nemmeno 50”! Il merito è proprio di Insigne ce lavora un pallone al limite per imbeccare Hamsik che vola verso il fondo. De Sciglio entra da dietro in maniera scomposta abbattendo il capitano azzurro, rigore e espulsione diretta sono sacrosanti.

Dal dischetto va Higuain ma Diego Lopez dimostra di essere uno dei migliori portieri del campionato parando con un grande gesto il rigore calciato dal Pipita alla sua destra. Come spesso accade, il Milan si esalta nella concentrazione e il Napoli sbanda paurosamente accusando il ciolpo dell’errore dal dischetto.

Inzaghi resta tranquillo rinunciando alla sostituzione. Il tecnico sempre in bilico abbassa Poli a terzino destro facendo scalare Honda e Bonaventura sulla linea dei centrocampisti con il solo Destro davanti. Il fortino rossonero tiene attorno a Alex e Paletta, due centrali finalmente affidabili, e il Napoli non riesce a impegnare Diego Lopez. Anzi, prima dell’intervallo è il Milan a sfiorare il vantaggio con un colpo di testa di Bonaventura che bacia l’incrocio dei pali prima di spegnersi al lato. Nella ripresa il Napoli alza ritmo e qualità, Paletta rischia l’autogol ma la sua deviazione su cross di Callejon batte sul palo. Al 70′ arriva il gol di Hamsik che sfrutta la respinta corta di Bonera per piazzare un destro preciso a fil di palo, 1-0.

Il Milan paga lo sforzo e crolla, il Napoli rompe gli argini e timbra ancora con Higuain al 74′ e Gabbiadini al 76′ per il 3-0 finale.

IL TEMPO