Ibra lascia il Psg e si mette all’asta

Zlatan IBRAHIMOVIC (psg)

Per ora è un arrivederci. Il Paris Saint Germain conferma in una nota la partenza a fine stagione, alla scadenza del contratto, di Zlatan Ibrahimovic ma precisa che «una volta che avrà chiuso la carriera, si unirà alla dirigenza del club».

«Sono molto fiero di questi quattro anni – commenta dal canto suo Ibra – Ho amato ogni minuto trascorso qui. Negli ultimi anni, il Psg è diventato un grande club sul piano internazionale e io ho avuto un ruolo importante in questa metamorfosi. Ora è arrivato per me il momento di intraprendere una nuova strada. Non è un addio, ci incontreremo di nuovo. Sono arrivato da re e me ne vado da leggenda, ma tornero».

Intanto le ipotesi per continuare la carriera sono molte: da un ritorno in Italia, al Milan, definito come il più grande club dove avesse mai giocato nonché la destinazione preferita della moglie, a un contratto in Premier League dove il Manchester United lo corteggia da mesi. Ma restano aperte anche le piste che portano negli Stati Uniti (Los Angeles Galaxy in pole) o magari in Cina con ingaggi da capogiro già promessi allo svedese. Nel frattempo, l’attaccant si focalizzerà sull’Europeo che giocherà proprio in Francia.

IL TEMPO