Hollande a Roma: “Con il Papa per ringraziarlo del suo appoggio”

Hollande

Un omaggio alle vittime degli attentati in Francia, mezz’ora di visita privata nella chiesa di San Luigi dei Francesi, a Roma, prima di trasferirsi in Vaticano per un incontro con Papa Francesco. E’ l’agenda della trasferta lampo del presidente francese, Francois Hollande, a Roma. All’uscita della chiesa, il capo di stato ha detto: “Porto in Vaticano un messaggio di riconoscenza e di gratitudine, perché il Papa, dopo la terribile prova che è stata l’assassinio di padre Jacques Hamel a Rouen, ha avuto parole che sono state di grande conforto e ha dimostrato grande solidarietà con la Francia colpita dagli attentati. Ma voglio parlare con il Papa anche dei problemi dei cristiani d’Oriente, della situazione del Medio oriente e della crisi dei rifugiati”.

Una visita, ribadisce Hollande, che non segna un cambio di rotta nella laicità francese, anzi:

“La Francia intera è stata colpita. Quando un prete viene assassinato è la Repubblica che viene colpita, perché la Repubblica deve proteggere tutti i culti; è questa la laicità, che deve garantire la libertà di credere o di non credere”.

Il presidente francese ha rifiutato di commentare la vicenda dei burkini, i costumi da bagno musulmani che coprono tutto il corpo, proibiti in varie spiagge della Francia.

ASKANEWS