Guardiola: “Contro il Real voglio più intensità e sete di gol”

Bayern-Munich-coach-Pep-Guardiola
“Domani è una questione di voglia, nient’altro. Naturalmente la tattica ed il fisico svolgono un ruolo, ma ci dovremo battere in semifinale con tutte le nostre armi”. Lo ha dichiarato oggi l’allenatore spagnolo del Bayern Monaco, Pep Guardiola, in vista della sfida di domani sera con il Real Madrid, semifinale di ritorno di Champions League dopo il ko subito a Madrid. Guardiola ha detto inoltre che gli piacerebbe che la squadra giocasse con “un pochino più di intensità nell’area avversari e con più sete di gol” rispetto allo scontro della settimana scorsa al Bernabeu, ma non a costo della stabilità difensiva”.
MISSION — “Partiamo dalla sconfitta per 1-0 incassata una settimana fa. Dobbiamo segnare 2 o 3 gol al Real: sappiamo che non è facile ma ci proveremo”, ha aggiunto il tecnico catalano. “I nostri avversari hanno la difesa più veloce del mondo. Quando perderemo il pallone, dovremo essere in grado di chiudere rapidamente gli spazi”. Sulla panchina del Real Madrid c’è Carlo Ancelotti: “Non penso che si difenderà per 90 minuti . Non è questa la sua mentalità”. Nell’ultimo turno di campionato, il Bayern ha ritrovato Franck Ribery, tornato al gol contro il Werder Brema. “Mi ha fatto piacere vederlo arrabbiato, lui ha bisogno di prendersela con il tecnico, con l’arbitro, con il pubblico, con se stesso. Questa è l’aggressività di cui abbiamo bisogno. Franck è uno dei migliori giocatori nella storia del Bayern, abbiamo bisogno della sua miglior prestazione per arrivare in finale”.
PRESSIONE — La pressione si sente. “Credetemi, è difficile essere qui”, ha ammesso Guardiola, che ha ereditato la squadra capace di vincere tutto lo scorso anno sotto la guida di Jupp Heynckes. “Abbiamo vinto la Bundesliga a marzo, siamo in semifinale di Champions. Vorrei che i tifosi apprezzassero lo straordinario cammino già fatto”, ha detto prima di soffermarsi sul clima rovente che il Real troverà all’Allianz Arena: “I tedeschi sono molto educati, rispettano le regole”.
GAZZETTA DELLO SPORT