Golden Globes, Ennio Morricone vince per la miglior colonna sonora

Golden-Globe

Ennio Morricone ha vinto il Golden Globe per la Miglior colonna sonora, per le sue musiche del film ‘The Hateful Eight’ di Quentin Tarantino. Il regista ha ritirato il premio al posto del compositore, ringraziando in italiano Morricone e la moglie.
“E’ una cosa fantastica: capite che Ennio Morricone è il mio compositore preferito? E non intendo un compositore qualunque, intendo uno come Mozart, come Beethoven, come Schubert”: così il regista Quentin Tarantino ritirando il Golden Globe per la migliore colonna sonora andato al compositore italiano per le sue musiche in ‘The Hateful Height’. “Morricone non ha mai vinto un premio per uno dei film che ha fatto; ha vinto in Italia, ma mai qui in America e voglio ringraziarlo: a 87 anni ha realizzato una fantastica colonna sonora e finalmente vinto un premio prestigioso”, ha detto il regista. Tarantino ha poi concluso parlando in italiano, salutando e ringraziando anche la moglie di Morricone.

Jane Fonda non ‘regala’ un Golden globe a Paolo Sorrentino. Candidata come miglior attrice non protagonista per la sua interpretazione in ‘Youth – La giovinezza’ del regista italiano, l’attrice è stata sconfitta da Kate Winslet per il suo ruolo in ‘Jobs’, il film con Michael Fassbender sulla vita di Steve Jobs.

Con l’assegnazione dei Golden Globes, dal Beverly Hilton Hotel di Los Angeles, inizia per la città del cinema quel mese abbondante di frenetiche strategie, premiazioni, serate, networking, promozioni, che ogni anno si conclude con l’assegnazione degli Oscar.

Per l’Italia è un anno modesto ma non magrissimo. Alla mancata candidatura del film proposto per gli Oscar dal nostro paese – Non essere cattivo, di Claudio Caligari è infatti già stato escluso dalla shortlist dei migliori nove – fanno da contraltare le chance di Ennio Morricone, che ha curato la colonna sonora del film di Tarantino The Hateful Eight, e di Paolo Sorrentino, che ha incontrato consensi a Hollywood con Youth – La giovinezza.

ANSA