Giubileo: Attorno a San Pietro zona di ‘massima sicurezza’

ROMA SAN PIETRO

A ridosso della Basilica di San Pietro ci sarà un’area di massima di sicurezza dove per accedere verranno effettuati controlli ferrei. Lo ha disposto la Questura di Roma. L’area di massima sicurezza si trova all’interno dell’area rispetto attorno al Vaticano, una sorta di zona rossa che sarà transennata e pedonalizzata. I tre varchi di accesso a quest’area saranno presidiati.

“In caso di attentato abbiamo assolutamente posti disponibili nei pronto soccorso, 13 pronto soccorso sono stati resi operativi, riservati 300 posti letto per situazioni di crisi e altri anche in strutture militari”, ha detto Gabrielli. A Roma “oltre a 2250 uomini delle forze armate ce ne sono altri mille delle forze di polizia che si aggiungeranno a quelli che normalmente operano nella capitale – ha aggiunto -. Abbiamo ipotizzato 20 tipi di evento difficili per la sicurezza, l’8 è il top, l’inizio del Giubileo, e l’attenzione deve essere massima. Ma ce ne saranno altri”.

“La minaccia è globale, indiscriminata ma anche e soprattutto indistinta”, ha detto ancora Gabrielli.  “Le misure firmate in questi giorni (per il Giubileo, ndr) la prefettura di Roma le ha applicate anche in occasione di altri grandi eventi – ha aggiunto -, le abbiamo già testate e praticate. Questo dovrebbe rassicurare i cittadini”.

“Il ministro dell’Interno non ha mai sottaciuto (il rischio), ha detto sempre che non esiste il rischio zero – ha aggiunto Gabrielli -. Ci sono state 50 persone espulse, ci sono inchieste in corso, c’è un’attività di contrasto, quanto sarà efficace lo vedremo. Manca consapevolezza nell’opinione pubblica? Ma il nostro è un Paese che vuole essere rassicurato”.

Stop al trasporto di armi e carburanti in tutta Roma in vista del Giubileo. Lo ha disposto il prefetto della Capitale.

In occasione dell’apertura della Porta Santa di San Pietro, che inaugurerà il Giubileo della Misericordia, il prefetto di Roma ha disposto alcune misure restrittive in città. Tra queste il divieto per l’intera giornata dell’8 dicembre del trasporto di carburanti, Gpl e metano nel territorio di Roma incluso nel Grande Raccordo Anulare.

Dalle 6 di OGGI e fino alle 18 di mercoledì 9 dicembre, sarà vietato il trasporto di armi, munizioni, esplosivi, sostanze esplodenti e gas tossici nel territorio di Roma compreso nel Gra. Lo ha disposto il prefetto della Capitale in vista dell’apertura della Porta Santa, che inaugurerà il Giubileo. Vietata anche l’accensione di fuochi d’artificio.

E’ stato deciso, inoltre, per OGGI, 8 dicembre, dalle 6 alle 22, il divieto assoluto di sorvolo tra le 6 e le 22. Il provvedimento, che rientra nel piano sicurezza, riguarderà il centro di Roma e lo spazio aereo sopra le principali basiliche.

Anche il Papa emerito Benedetto XVI parteciperà martedì 8 dicembre alla cerimonia dell’apertura della Porta Santa di San Pietro. Il Pontefice emerito ha infatti accettato l’invito di papa Francesco. Sarà quindi presente dell’Atrio della Basilica in occasione del rito di apertura.

ANSA